EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Trattativa Alitalia: dopo Delta-Air France, tocca a Lufthansa

22/01/2019 09:43
Tavolo tra i delegati di Fs e quelli del vettore tedesco: tra i punti sui quali lavorare, la necessità di rivedere l'offerta iniziale su esuberi, flotta e quote della partnership

Dopo Atlanta, Francoforte. E’ toccato a Lufthansa, stavolta, incontrare i rappresentanti di Fs per discutere dell’eventuale accordo per la co-gestione della nuova Alitalia. Sul tavolo della tratttativa – svolta in assenza dell’ad Gianfranco Battisti – soprattutto la sostenibilità degli esuberi: il vettore tedesco nei suoi piani ne prevede dai 5 ai 6mila, troppi per sindacati e Governo italiano.

A tenere le fila della riunione in Germania per Fs, come riporta il Corriere della Sera, Roberto Mannozzi, capo dell’amministrazione e controllo, e Fabrizio Favara, numero uno delle strategie. Gli altri punti cardine sui quali lavorare rispetto all’offerta originaria di Lufthansa riguardano la flotta di aerei a corto, medio e lungo raggio da utilizzare partendo dai 70 (su 126) della proposta originaria e l’assetto societario: Lufthansa vuole la maggioranza, mentre fin dal principio il partner industriale della newco era previsto come socio forte ma non egemone.

Il ministro dello Sviluppo e vicepremier, Luigi Di Maio, ha chiarito che il governo pretende di avere almeno il 51%, per nominare un manager al timone della nuova Alitalia in modo da non ridurre il grado di connettività del paese e le rotte intercontinentali su Roma Fiumicino, Milano Malpensa e Venezia. Il capo di Ferrovie, Battisti, però non vuole stressare i conti del gruppo ferroviario e si sarebbe detto disponibile a detenere una partecipazione non superiore al 30%. Per raggiungere quel 51% è ineludibile una quota detenuta dal ministero del Tesoro, tramite una conversione di parte del prestito ponte da 900 milioni, e il coinvolgimento di un’altra azienda pubblica, come Leonardo o Poste.

La trattativa, stanti i molti punti sui quali lavorare anche pesantemente, potrebbe far risultare l'offerta di Delta Air Lines ed Air France-Klm come l’unica praticabile.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte