EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Bruxelles: il turismo leisure cresce e raggiunge il business travel

23/01/2019 08:54
Nel 2018 ci sono stati 8,5 milioni di pernottamenti, +8,7%. Tasso medio di occupazione del 74,6%, tra i più alti in Europa

Bruxelles cresce e non solo nel turismo d’affari. La conferma arriva dai dati ufficiali diramati la scorsa settimana da Visit Brussels, riferiti a tutti i mercati di provenienza.

"Il 2018 è stato un anno da incorniciare, con 8,5 milioni di pernottamenti, in crescita dell’8,7% rispetto al 2017 - fa sapere l'ente - e un tasso medio di occupazione degli hotel del 74,6%, tra i più alti in Europa, con punte del 90% nei mesi di settembre, ottobre e novembre, quando l’attività congressuale è più intensa".

Lo scorso anno, per la quinta volta consecutiva, Bruxelles si è aggiudicata "il primo posto in Europa nella classifica dell’Uia – Union of International Associations – relativa alle migliori destinazioni dove organizzare meeting, riunioni ed eventi, aggiudicandosi il secondo posto a livello mondiale, dopo Singapore". 

A crescere è anche il turismo leisure, +23%, arrivato per la prima volta ad eguagliare il segmento del business travel. "Un risultato fondamentale per Visit Brussels: l’ente è da tempo impegnato nella promozione di numerose iniziative culturali e di entertainment, che ogni anno vengono organizzate in città".

Tra le più recenti ci sono Jazzuary, neologismo nato dalla fusione di January e Jazz per identificare i 3 festival del jazz che dureranno per tutto il mese di gennaio, e Bright Brussels, festival delle luci giunto alla 4° edizione, che quest’anno si svolgerà dal 14 al 17 febbraio, in concomitanza con il weekend di San Valentino.

Alto il gradimento manifestato dai turisti, visto che l’88% dei visitatori di Bruxelles dichiara di essere soddisfatto della destinazione ed è pronto a raccomandare la città a parenti e amici.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte