EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

easyJet: crescono i ricavi con qualche ombra

23/01/2019 16:33
Sui conti pesa ancora il caso del drone a Gatwick e l’espansione inferiore del previsto presso l’aeroporto di Berlino Tegel dopo l’acquisizione di Air Berlin

In tenuta i risultati del primo trimestre (ottobre-dicembre) di easyJet. La compagnia, stando ai dati riportati oggi su Il Sole 24 Ore,  ha aumentato il fatturato del 13,7% a 1,29 miliardi di sterline, rispetto allo stesso periodo del 2017, con le entrate per la vendita dei biglietti cresciute del 12,2% pari ad un fatturato di 1,03 miliardi di sterline, e il numero di passeggeri saliti del 15,1% a 21,6 milioni. L’offerta è aumentata di un quinto a 24 milioni di posti, inferiore al previsto a causa sia del fenomeno «droni», sia per i ritardi nelle consegne dei nuovi aerei Airbus.

Sui conti pesa il caso dei droni, secondo il quotidiano economico italiano. Nel mese scorso infatti la compagnia è stata costretta a sostenere costi straordinari per circa 20 milioni di euro a causa della cancellazioni di 400 voli da Gatwick per il drone che ha sorvolato l’aeroporto poco prima di Natale. Lo scalo è rimasto fermo per 36 ore. L’amministratore delegato Johan Lundgren per la prima volta ha commentato l’accaduto dichiarando che "sono stati 82mila i passeggeri coinvolti in tutto l’aeroporto e che quanto accaduto è un atto criminale che non si può prevenire. Non possiamo garantire che queste cose non si ripeteranno più, tuttavia oggi gli aeroporti sono più preparati", ha detto l’ad nel corso della conference call con gli analisti. Quanto accaduto ha spinto gli scali ad investire in tecnologie sviluppate in Israele in grado di bloccare i segnali tra i droni e i loro operatori.

Ma a pesare sui conti, stando al Sole, sarebbe anche l’espansione inferiore del previsto presso l’aeroporto di Berlino Tegel dopo l’acquisizione di Air Berlin. Tra i motivi segnalati dall’ad, le tariffe aggressive introdotte da Ryanair e Lufthansa.

Nonostante il caos, il titolo in Borsa è salito del 6,3% mentre in questi giorni il vettore low cost ha annunciato che le previsioni sugli utili annuali non verranno ritoccate. Tutto questo mentre Ryanair la scorsa settimana ha rivisto al ribasso i profitti annuali per la seconda volta in tre mesi. 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte