EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Sardegna: Air Italy non coprirà il "buco" dei voli

13/02/2019 10:12
Per risolvere il problema delle tratte tra il 31 marzo e il 17 aprile la Regione sta valutando una procedura di emergenza

Air Italy non coprirà il buco di 16 giorni tra il 31 marzo e il 17 aprile prossimo, in cui le tratte Olbia-Milano Linate e Olbia-Roma Fiumicino sono off limits. Lo ha riferito l’assessore regionale dei Trasporti, Carlo Careddu, al termine del vertice convocato dal presidente della Giunta, Francesco Pigliaru, con i vertici di Air Italy. “La compagnia ci ha comunicato ufficialmente che per ragioni anche organizzative, logistiche e per indisponibilità degli aeromobili quel vuoto non verrà riprotetto”, ha riferito una testata locale parlando del periodo che precede l’entrata in vigore del nuovo contratto, aggiudicato in esclusiva da Alitalia.

Per risolvere l’emergenza la Regione sta valutando la possibilità di “avviare una procedura di emergenza, come quella usata qualche anno fa ad Alghero quando Alitalia rinunciò a una delle rotte: una gara a inviti per i vettori che già volano in quelle rotte. Gli uffici valuteranno e cercheremo di essere rapidi, sono sedici giorni fondamentali per le attività turistiche”, sottolinea il titolare dei Trasporti dopo l’incontro con Rossen Dimitrov, il Chief operation officer di Air Italy.

In una nota stampa il coo di Air Italy Rossen Dimitrov ha dichiarato: "Riteniamo che questo incontro con i vertici istituzionali della Regione Sardegna sia stato importante, in quanto ci ha consentito di illustrare lo sviluppo del nostro business. Durante l’incontro abbiamo comunicato che non opereremo le rotte in continuità territoriale nelle prime due settimane di aprile. Tuttavia, non c’è alcuna connessione fra questa decisione e il tema più ampio relativo alla continuità territoriale, riguardo alla quale abbiamo già chiarito la nostra posizione. Abbiamo inoltre rassicurato il Presidente della Regione Sardegna, Francesco Pigliaru e l'Assessore ai Trasporti, Carlo Careddu informandoli che stiamo esaminando molto attentamente la situazione nel suo complesso e che decideremo basandoci sul migliore soluzione in grado di tutelare gli interessi della compagnia e dei nostri dipendenti in Sardegna. Comunque, in questa fase, non ci siamo impegnati su alcuna specifica opzione”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte