EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Nasce il primo digital network

18/02/2019 08:33
Ivano Zilio ha acquistato una piccola startup straniera, presenta una piattaforma integrata ad una intranet e testa il progetto con 120 nuove adv. Se l'intuizione funziona, siamo di fronte a un modello digitale per fare networking

“Sono un uomo di marketing, scrivo e sogno di queste cose, la forza di questa azienda è essere un digital network”. A parlare è Ivano Zilio, presidente di Primarete Travel Network. Il suo know how è noto, i suoi anni di militanza nel turismo pure, ne sono passati 26, un traguardo di tutto rispetto. Ora è di fronte ad una svolta. Ha fatto una scelta che, se è quello che sembra, potrebbe essere innovativa per il settore. Creare il digital network. “I nostri cugini esteri dicono che il digitale è il futuro” e a loro Zilio si è ispirato. “Siamo pronti per lanciare sul mercato il primo network digitale. Ho acquistato una piccola startup straniera – dichiara il manager a Guida Viaggi -. E ora il progetto che sto per lanciare è in fase di test con 120 adv”.

Come ci spiega il manager si tratta di una piattaforma integrata ad una intranet, “che si snoda su tre livelli: front, back e 16 piattaforme collegate e sviluppate tutte in xml”. C’è un sito madre, che permette alle adv di personalizzarlo. “Le agenzie possono inserire i propri pacchetti o accedere alla sezione del prodotto dinamico. In una sezione il network digitale mostra il prodotto al cliente finale, che poi potrà finalizzare la prenotazione nel punto vendita”. Si tratta di un b2b2c. Non è tutto.

“Saremo in grado di offrire una piattaforma voli molto evoluta – annuncia Zilio -, che racchiude i tre gds. Sarà una via di mezzo tra il semplificato e il professionale, con uno sviluppo digitale che ci ha permesso di fare un passo in più nel mercato. Una grafica intuitiva per le adv, caratteristiche interessanti e anche molto remunerative”.

Zilio fa presente che “le vendite realizzate vengono centralizzate con un unico codice Iata”. La piattaforma è dotata di una intranet dove le adv possono accedere a servizi e ancillary che sono state contrattualizzate e centralizzate. “Offro prodotti che non sono vincolati al prodotto tour operator tradizionale”. E questo potrebbe essere rivoluzionario.

La novità? L’ingresso sul mercato italiano della distribuzione organizzata di un modello digitale per fare networking. Il dato da non sottovalutare è che 120 adv stanno testando la piattaforma e il lancio sarà al termine di questa fase di prova. Sono 120 nuove affiliazioni al digital network, afferma Zilio, che portano a quota 320 il numero di punti vendita totali tra Primarete e Travel Buy.

Chi sono queste adv? che requisiti hanno? “Sono punti vendita che sposano la filosofia del ‘choice the specialist’ – afferma Zilio -, hanno una propensione al digitale e sono molto specializzate”.
Zilio è soddisfatto del suo operato. Il lancio di questo progetto è la conferma di una crescita fatta passo dopo passo di una serie di progetti, dal 2016 ad oggi. “I primi tre anni sono stati portati a termine per arrivare allo sviluppo attraverso nuovi progetti innovativi e digitali”. La sua è un’intuizione, ma se giusta, potrà essere rivoluzionaria. s.v.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte