EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Turbolenze in casa Norwegian: sospesi i contratti

19/03/2019 09:40
Il vettore non raggiunge un accordo con i sindacati; nel frattempo si è dimesso il presidente della compagnia Bjørn H. Kise

Si fanno sempre più forti le turbolenze in casa Norwegian. Il vettore ha avviato un processo di sospensione dei contratti e riduzione dell'orario di lavoro per i suoi lavoratori a Palma, non avendo raggiunto un accordo con i sindacati sul suo trasferimento ad altre basi della Penisola, come ha fatto sapere lo scorso gennaio quando ha annunciato di voler minimizzare l'impatto della chiusura delle sue basi in Spagna, offrendo trasferimenti a chi ne fosse colpito.

La compagnia ha spiegato che i sindacati non hanno accettato l'ultima offerta messa sul tavolo, che includeva il mantenimento di tutti i posti di lavoro in cambio del trasferimento a basi operative nella Penisola più una somma a titolo di risarcimento per il costo del trasferimento.

"Non abbiamo altra alternativa se non quella di comunicare ai sindacati la nostra intenzione di avviare una procedura collettiva di sospensione dei contratti e riduzione dell'orario di lavoro del nostro equipaggio della nostra base operativa a Palma", ha detto un portavoce della compagnia.

I contratti saranno sospesi durante la seconda settimana di aprile e per un periodo che può essere prorogato fino a un anno intero, sebbene Norwegian abbia indicato che si tratta di una "misura temporanea". Ha anche spiegato che i contratti "non verranno annullati, ma saranno solo messi in attesa, e quindi, dopo il periodo di sospensione, saranno reintegrati nel loro posto di lavoro alle stesse condizioni applicate prima della procedura collettiva". Nel frattempo si è dimesso il presidente della compagnia Bjørn H. Kise; la decisione sarà effettiva dal prossimo 7 maggio, in concomitanza con l’assemblea generale degli azionisti del vettore. E’ iniziato già l’iter per trovare un sostituto. Si ricordi che Norwegian aveva già annunciato una riduzione degli impegni di corto-medio raggio e la chiusura della base di Roma Fiumicino. 

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte