EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Patanè: “Meritocrazia evoluzione della trasparenza in agenzia”

15/04/2019 11:25
Al primo Settemari Travel Festival il presidente di Uvet conferma il prezzo bloccato e anticipa una prossima acquisizione in ambito business travel; a maggio l'arrivo di Jump con prodotto nuovo


Parla sotto una tenda beduina nella sabbia egiziana del Club Carols Beau Rivage di Mars Matrouh Luca Patanè, presidente di Uvet, a margine del Settemari Travel Festival che ha premiato, nella “notte degli Oscar delle agenzie”, le più performanti.

“Siamo soddisfatti della campagna “prezzo bloccato” per agenzie che vendono meglio. Certo l’argomento è stato dibattuto anche al nostro interno, ma è questa la direzione che vogliamo perseguire. Le adv più attive hanno reagito bene e per le altre è uno stimolo a crescere. E questo vale per tutte, anche al di fuori del nostro network. Abbiamo iniziato con il prezzo bloccato per tutti e quest’anno lo abbiamo riservato solo ai più attivi, rendendolo un sistema per premiare il loro impegno. Benché non direttamente paragonabile, abbiamo congiunto anche l’esperienza della compagnia aerea nel rispetto di un mercato senza trucchi e dei partner. Oggi non siamo più gli unici, ma siamo stati i primi”.

“Il prezzo dinamico - ha aggiunto - è difficile da controllare e genera diffidenza nel cliente. Abbiamo imposto un concetto di trasparenza secondo noi indispensabile. L’evoluzione della trasparenza si chiama meritocrazia. L’adv non deve essere il controllore dei prezzi ma raccontare e vendere viaggi. Abbiamo posto massima attenzione alle agenzie e ci supporta il fatto che anche i partner si stiano avvicinando. Ci interessa che il consumatore torni in agenzia più spesso per consulenza e ricominci a spendere nei viaggi. Puntiamo su prodotti con una forte identità e facili da vendere perché senza sorprese. Questa trasparenza costa ma ripaga anche con un ritorno di fidelizzazione. L’agente sa che cosa aspettare per sé in termini di ricavi e per cliente quanto a soddisfazione. La competizione fa bene al mercato, alle aziende e alle persone. Devi dare di più per mantenere la distanza”.

Difficile fare previsioni per l’estate dopo questi lunghi ponti di primavera. Oggi, con la messa a terra dei Max, mancano 500 aerei e si potrebbero creare grandi problemi. I prodotti iconici funzionano sempre a svantaggio di quelli scarsamente identificati”.

Due parole, anche, sull’immediato futuro. La new entry Jump sarà una “società separata sotto il cappello Settemari, già in fase di test. Entrerà sul mercato a maggio con una linea di prodotto nuovo e diverso nel quale crediamo. I competitor? Margò, Karambola, Eden”. Per quanto invece riguarda il recente acquisto Sardatur Holidays Limited, tour operator con sede a Richmond con trentennale esperienza nella vendita di vacanze di lusso e tailor made in Italia e Sardegna, il progetto è gettare le basi per “un polo incoming alto di gamma e aprire una base in Uk. Stiamo studiando il posizionamento di un aereo a Londra. L’Italia deve imparare a crescere nell’ospitalità, bisogna imparare a sorridere”.

“Mi piacciono i pirati, predatori veloci che attaccano dove c’è business. Noi cresciamo ovunque ci siano condizioni favorevoli per fare crescere l’azienda. La nostra è un’apertura a 360 gradi e siamo pronti a intercettare qualsiasi opportunità da ovunque possa arrivare, da Alitalia a Air Italy, stando molto attenti a non fare mai il passo più lungo della gamba. La base in Polonia vale un terzo di Blue Panorama e c’è quella a Cuba d’inverno, tutte operazioni importanti. Guardiamo al mercato turco nel 2021. In ambito business travel attendiamo un via libera dall’antitrust per un’acquisizione entro l’anno”.

“Non ci sono gli ingredienti per una recessione a livello mondiale e ritengo il mondo stia tornando verso il sereno. Molte aziende non hanno smesso di investire e i prezzi del settore immobiliare sono saliti. Sulla questione dazi Usa e Cina si metteranno d’accordo e l’Europa ne beneficerà anche con una ripresa dei viaggi d’affari”, ha concluso Patanè. p.o.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte