EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Operazione fatta: nasce la partnership Wwf Travel-Gattinoni MdV

17/04/2019 08:38
Le adv del network godranno dell'esclusiva commerciale sulla programmazione di osservazione naturalistica del t.o. di Wwf Italia. Sui loro scaffali ci sarà più prodotto, con 17 itinerari green

Sei febbraio, la data era quella. A Milano, ospite di Fto, Gianluca Mancini, direttore Wwf Travel, aveva annunciato dei ragionamenti in atto per aprirsi al canale agenziale attraverso "un rapporto esclusivo di commercializzazione dei nostri prodotti con Gattinoni Mondo di Vacanze". 

Ora i ragionamenti si sono concretizzati nella partnership tra il t.o. di Wwf Italia e Gattinoni Mondo di Vacanze. Per la precisione i "Viaggi nel mondo" promossi da Wwf Travel entrano a far parte della programmazione Gattinoni Travel Experience. A seguito di ciò le adv Gattinoni godranno dell'esclusiva commerciale sulla programmazione di Osservazione Naturalistica di Wwf Travel. Sui loro scaffali ci sarà più prodotto con 17 di itinerari a taglio naturalistico nel mondo, dal Borneo alle Svalbard, dall’Uganda alla Costa Rica.

"La filosofia che sottostà a Gattinoni Travel Experience è sempre stata quella di cercare di posizionarsi dove il resto del mercato non guarda con occhio di riguardo un certo tipo di richiesta, non perchè non sia in grado, tutt'altro, ma perchè il volume che genera questo tipo di richieste può distrarlo, noi, invece, non ci distraiamo, ma ci concentriamo su quelle che sono opportunità per dedicarci in modo sartoriale per cercare di creare dei viaggi", ha spiegato durante la serata di presentazione dell'accordo Alberto C. Albéri, responsabile di Gattinoni Travel Experience. L'idea è "portare nelle adv idee di viaggio che non sono fini a se stesse, ma creando il viaggio su misura". L'intenzione è cercare di raccontare "viaggi che parlino anche di lusso, che per noi vuol dire il momento del viaggio in cui ci si trova, è il luogo, la scoperta. Il lusso è il ricordo dell'emozione che rimane". Un percorso che Gattinoni Mondo di Vacanze sta iniziando con Wwf Travel. 

A mettere insieme il progetto sono Gianluca Mancini, direttore di Wwf Travel, e Daniele Vivarelli di Biosfera Itinerari. "Per esplorare un altro modo per vivere i viaggi esperienziali - spiega Mancini -. Abbiamo declinato gli itinerari in modo particolare dove l'animale è il protagonista. Speravamo in questa collaborazione con Gattinoni. I viaggi di osservazione naturalistica-faunistica sono itinerari al di fuori di quelli standard per osservare l'animale iconico. Pensiamo che ci sia uno spazio per noi nelle adv, il nostro è un viaggio con le sue particolarità, con un taglio diverso, che può attrarre chi ha questa sensibilità". 

Questo è l'anno zero e si parte con sei destinazioni che sono Tanzania, Borneo, Amazzonia, Antartide, Svalbard e India. "E' l'inizio di un percorso per il 2020 con il volato creato e supportato da Gattinoni Travel Experience", annunicia Mancini.

Inoltre, "il catalogo co-brandizzato Wwf Travel, Gattinoni Mondo di Vacanze, sarà in adv prossimamente - aggiunge Isabella Maggi, direttore marketing e comunicazione del Gruppo Gattinoni -, oltre ad essere illustrato durante la convention in programma il 10-12 maggio".

Ognuno di questi viaggi prevede la presenza di una guida naturalistica esperta, "per accrescere il bagaglio di conoscenza del viaggiatore, raccontando la natura. I nostri sono viaggi che fanno del turismo responsabile la propria linea conduttrice - precisa Mancini -. E' una grande sfida e sono contento che Gattinoni l'abbia colta, per portare questo tipo di vacanza nelle adv, dove fino adesso faticava, diversamente dal contesto internazionale". Per esempio si sa che gli inglesi sono molto avanti in questo tipo di viaggi, diversamente dall'Italia, che che è "un po' indietro su questo aspetto, noi ci crediamo e siamo convinti che possa avere successo portare questo tipo di vacanza in agenzia".

Tutte le agenzie del network avranno a disposizione cataloghi personalizzati Wwf Travel, inoltre, partirà un percorso di formazione. 

Questo tipo di viaggi ha una caratteristica che tende ad una pianificazione molto anticipata, proprio per la particolarità delle proposte. A volte arrivano richieste di prenotazioni per l'anno successivo, soprattutto dal fronte internazionale, "l'Italia deve imparare, se no il rischio in alcuni casi è che non si trovi posto", fa presente Daniele Vivarelli. In pratica a "luglio bisognerà parlare di Natale", aggiunge Maggi per spiegare la proiezione in avanti che hanno questo tipo di proposte a livello di offerta. 

Quanto al target di clientela molte volte "c'è un filtro economico, il cliente medio è di mezza età, a seconda del viaggio, ha un livello di istruzione alta - aggiunge Vivarelli -. La formazione naturalistica non è obbligatoria, molte volte la scelta di questi viaggi è per imparare ed anche un'educazione all'ambiente". I gruppi possono essere da 6-8 persone, fino a un massimo di 12, ma anche un minimo di 4. s.v.

Nella foto: Vivarelli, Alberi, Mancini, Maggi


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte