EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

La ricettività è protagonista dei racconti social

18/04/2019 14:10
Il trend delle mete più richieste per i ponti e il valore della vacanza esperienziale con un nuovo ruolo per l'hotel

Secondo le tendenze che emergono dall’osservatorio di Bit, la Borsa Internazionale del Turismo di Fiera Milano - in programma dal 9 all’11 febbraio 2020 a fieramilanocity – Ferraprile (i ponti di Pasqua e del primo maggio) spingono gli italiani verso le destinazioni estere.

Tra le mete più desiderate e acquistate dai vacanzieri pasquali il Sud del Mediterraneo, con il ritorno del Mar Rosso, ma anche la Spagna, con Fuerteventura, è tra le mete più popolari del momento. Verso Israele si muove un numero crescente di viaggiatori, diretti soprattutto a Gerusalemme, che a Pasqua accoglie i fedeli in preghiera e si anima dei riti di questo periodo. Oltreoceano attirano sempre gli Usa. I Caraibi poi restano una delle proverbiali mete per vacanze da sogno, con Santo Domingo, Cuba e Messico in particolare.

“E’ è la vacanza esperienziale il nuovo trend destinato a cambiare i servizi dell’ospitalità – spiega il report dell’Osservatorio Bit -. All’epoca dei social network e della condivisione immediata di sensazioni ed emozioni, anche le vacanze sono cambiate: così, alberghi e strutture ricettive diventano co-protagonisti del racconto social dei vacanzieri tanto quanto i luoghi d’arte o le bellezze naturali immortalate dai selfie di rito”. Accanto alle mete del viaggio, sono le strutture ricettive a fare la differenza nel ricordo di una vacanza, tra alberghi con servizi tailor-made e nuove forme di ospitalità la cui peculiarità è il valore della condivisione. 

Il personale degli alberghi di ogni dimensione punta oggi a far sentire il viaggiatore un protagonista, e i servizi presenti nelle strutture ricettive consentono di trovare durante il soggiorno angoli di benessere e di scoprire piccoli piaceri da ricordare. Crescono anche nuove forme di ospitalità extralberghiera, che declina in modo differente il valore dell’esperienza.

Anche i turisti devono fare la loro parte: “Dimostrarsi attenti e responsabili nella convivenza con eventuali altri ospiti di alloggi vicini e sapersi adattare alle dinamiche del posto – sottolinea Bit -. Informarsi per tempo e comprendere che la filosofia di questo tipo di turismo è molto diversa da quella dell’ospitalità classica è fondamentale”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte