EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Alstom: inaugurata a Nola una nuova area dedicata alla manutenzione 4.0

15/05/2019 16:26
Il sito Alstom di Nola, in provincia di Napoli, si amplia con un nuovo edificio di oltre 8mila metri quadri per accogliere la flotta dei Pendolino Evo di Italo

E' stata inaugurata alla presenza del presidente Vincenzo De Luca la nuova area del centro di servizi e manutenzione “Alstom” presso Interporto Campano Nola, che si estende su una superfice totale di 140mila metri quadri. Aperto nel 2011 per gestire i servizi e le attività manutentive della flotta Av di Italo, il deposito oggi viene potenziato con la realizzazione di un nuovo fabbricato, dedicato alle attività di manutenzione pesante della flotta di Italo, previste al raggiungimento di 3 milioni di chilometri. Ampio circa 8800 metri quadri, il nuovo edificio è dotato di tre binari provvisti di tutte le strumentazioni e le apparecchiature necessarie per la manutenzione pesante più un ulteriore binario esterno per il parcheggio dei treni.

“La manutenzione è una parte integrante del servizio globale. Affidabilità e disponibilità dei treni sono fattori chiave per il successo economico di chi opera nel trasporto viaggiatori. Grazie a questo nuovo ampliamento Alstom garantisce a Italo servizi di manutenzione completa di tutte le attività, per un periodo di 30 anni, della flotta Italo composta dai 47 treni alta velocità Alstom”, ha dichiarato Michele Viale, amministratore delegato di Alstom Ferroviaria S.p.A.

Il Centro di Manutenzione di Nola, dove operano oltre 160 persone, è un esempio di “deposito 4.0”: gli esperti lavorano 24 ore al giorno 7 giorni su 7, avvalendosi dei più avanzati strumenti di diagnostica, come il “train tracer”, strumento di manutenzione predittiva, che permette di analizzare e capire in remoto cosa stia accadendo a bordo, prevenire guasti e problemi, garantendo una maggiore disponibilità della flotta agli operatori e un migliore servizio ai passeggeri.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte