EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Burgio: "Ecco i valori portanti del turismo futuro"

12/06/2019 16:37
Il mondo del turismo è “solcato” da nuovi grandi trend. Bisogna tenere conto di neo ecologia, attenzione alla salute e iperconnessione dice il presidente del Gruppo Alpitour

“Cambia velocemente e strutturalmente il mondo del turismo”. Ad affermarlo è Gabriele Burgio, presidente e amministratore delegato di Alpitour, nel suo intervento a Start up Italia Open Summit 19, il roadshow di Confindustria Firenze e del Digital lnnovation Hub Toscana con le opportunità per l’innovazione industriale, che si è tenuto oggi a Firenze.

“Sappiamo – dice Burgio - che il trend generale dei flussi turistici, a livello nazionale ed internazionale, ha una linea crescente e questo ce lo confermano, anno dopo anno, i numeri dell’Organizzazione Mondiale del Turismo (Unwto). Parallelamente un altro trend evidente è la continua crescita dell’utilizzo di dispositivi digitali, soprattutto mobile, che non è solo un fenomeno legato all’innovazione dei mezzi di comunicazione e di vendita, ma incide molto più profondamente perché cambia la modalità di fruizione e di interazione tra azienda e cliente, tra territorio e visitatori. Il World Economic Forum prevede che la trasformazione digitale causerà uno spostamento economico di oltre 100 miliardi di dollari dai tradizionali operatori di categoria a nuovi soggetti, ma ciò che è importante capire è cosa si cela dietro i numeri: chi viaggia? Quanti anni ha? Quali richieste? Come prenota? Dove si informa? Questo è il mestiere di chi fa turismo, decifrare segnali, incrociare tendenze, che si manifestano anche in settori apparentemente distanti dal nostro”, asserisce Burgio.

Cifre e flussi a parte, secondo Burgio, il mondo del turismo è “solcato” da nuovi grandi trend: i “valori” portanti verso cui tendono i clienti nella loro ricerca di consumo turistico. Il turista di domani è alla ricerca di nuove esperienze e nuove idee di viaggio e per ciò è necessario dargli la possibilità di personalizzare l’offerta e di accedere a servizi extra.

Ci sono poi trend come la neo ecologia, l’attenzione alla salute e l’iperconnessione di cui bisogna tenere conto. Alpitour sta facendo un grande sforzo per adeguarsi all’evoluzione in corso. Partendo dall’ecologia, dopo aver annunciato di recente il proprio impegno sulla sostenibilità, attraverso l’abolizione della plastica monouso nei propri hotel, procede con un’ulteriore iniziativa, volta a ridurre gli sprechi, che prevede un processo di certificazione dei propri consumi e comportamenti in tema energetico.

Si tratta del progetto di certificazione di Gstc (Global Sustainable Tourism Council), organizzazione istituita nel 2007 dal Programma delle Nazioni Unite dedicato all’ambiente e sostenuto da Unwto (United Nation World Tourism Organization) per promuovere la sostenibilità e la responsabilità sociale nel mondo del turismo.

Nel settore salute e benessere c’è una rinnovata attenzione e cura nella ristorazione: sempre più attenta alle nuove tendenze della dietologia ed anche al fitness, allo sport e alla cura del corpo.

UTravel è poi la formula ideata da Alpitour dedicata agli studenti universitari e ai loro amici under 30; ha una formula Blind Booking: si seleziona un periodo di 7 giorni in cui si è disposti a partire, poi si sceglie uno dei pacchetti all inclusive – “Baang!” da 499 euro o “Yeah!” da 699 euro o “Wow!” da 899 euro – e ci si tiene pronti a partire. La destinazione si scoprirà solo a pochi giorni dalla partenza. È un’iniziativa rivolta ai “nuovi viaggiatori” sempre più numerosi, attenti e motivati.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte