EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Maltempo, sull'Adriatico è ancora allerta

10/07/2019 17:58
Diversi stabilimenti colpiti, danni ingenti a strutture ricettive. Fiba esprime attraverso il suo presidente Maurizio Rustignoli “vicinanza e solidarietà ai cittadini ed alle imprese "

C'è ancora allerta per il maltempo che nelle ultime ore ha colpito in particolare tutta la costa Adriatica.
Danni ingenti a strutture ricettive turistiche dopo la bufera di pioggia e grandine di ieri pomeriggio. Diversi gli stabilimenti balneari in Abruzzo e nelle Marche dove, riportano fonti di stampa, c'è stato il fuggi fuggi di turisti e dove sono volati - a distanza notevole - ombrelloni e lettini, portati via dal vento che secondo alcuni esperti meteo ha toccato punte anche di 150 km/h. Particolarmente colpita poi la riviera del Conero, dove molte strutture turistiche sono state danneggiate da alberi che il vento ha buttato giù.

A Pescara “le strade sono praticamente tutte bloccate - afferma il sindaco Carlo Masci - sulla città si è abbattuta una grandine con chicchi grandi come palline da baseball, una cosa mai vista. La situazione è di emergenza, sono stati messi in campo tutti volontari della protezione civile, tecnici comunali e ditte private, subito dopo la grandinata ho sentito il presidente del Consiglio regionale, che si è attivato per la dichiarazione di stato di emergenza".

Anche in provincia di Pesaro-Urbino, il maltempo ha riguardato soprattutto il litorale. Danni gravi anche a Fano e Gabicce Mare e disagi significativi alla viabilità delle zone interne, soprattutto per la presenza di rami lungo le strade.
Panico tra i turisti sulle spiagge di San Benedetto del Tronto e Grottammare, dove sono volati ombrelloni, lettini e suppellettili.

Il maltempo della mattina ha provocato pesanti disagi alla circolazione ferroviaria in Romagna, in particolare nel Ravennate. La linea Ravenna-Rimini è bloccata dalle 9.30, fra Cervia e Lido di Classe, per danni alla linea elettrica, anche a causa di alberi che sono caduti sulle linee. Disagi anche sulla Bologna-Ravenna, fra Russi e Ravenna. Su questa linea la circolazione è pesantemente rallentata, ma non è completamente bloccata. Sono stati attivati una decina di bus per fare i servizi sostitutivi fra Ravenna e Rimini e fra Castel Bolognese e Ravenna ed è stata potenziata l'assistenza ai clienti nelle stazioni.

Fiba in una nota ha espresso, attraverso il suo presidente Maurizio Rustignoli “vicinanza e solidarietà ai cittadini ed alle imprese colpite dall’ondata di maltempo che si è abbattuta e sta ancora flagellando il Nord ed il Centro Italia, in particolar modo la costa adriatica, devastando numerose spiagge, provocando danni anche a diversi stabilimenti balneari e mettendo a rischio la vita delle persone”.
“Ora bisogna reagire con determinazione a sostegno di quelle imprese pesantemente colpite dai nubifragi in un periodo di grande attrattività turistica – ha proseguito il presidente -. La nostra associazione si è attivata a livello nazionale, regionale e locale per supportare le imprese in difficoltà. Ci impegneremo affinché sia riconosciuto lo stato di calamità naturale nelle regioni colpite, e perché siano sospesi i pagamenti dei canoni demaniali e siano predisposte subito linee di credito per le imprese danneggiate”.
“Rimane l’amarezza - conclude Rustignoli - per quanto accaduto. Disastri simili dovrebbero essere evitati: bisogna comprendere, una volta per tutte, che la messa in sicurezza del territorio è una grande priorità di questo Paese, forse la più imprescindibile”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte