EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Alitalia: si rafforza la posizione di Atlantia

12/07/2019 10:43
A pochi giorni dalla scadenza del 15 luglio per presentare le offerte vincolanti per la compagnia di bandiera, la holding dei Benetton sembra voler approfondire il piano di rilancio. Per Di Maio, "Si chiude lunedì"
Secondo quanto riportato questa mattina dai principali quotidiani, Atlantia sarebbe in procinto di entrare definitivamente nella partita per il salvataggio di Alitalia, a pochi giorni dalla scadenza del 15 luglio per le offerte vincolanti per il rilancio del vettore italiano. Come ha ribadito lo stesso vicepremier Luigi Di Maio a fine giornata parlando con i suoi al ministero dello sviluppo. 
 
Tuttavia, resta ancora il nodo Autostrade. "Atlantia comunica che il Cda della società preso atto dell'interesse della società controllata Aeroporti di Roma per una compagnia di bandiera competitiva e generatrice di traffico, ha dato mandato al Ceo Giovanni Castellucci di approfondire la sostenibilità ed efficacia del piano industriale relativo ad Alitalia", ha affermato il gruppo in una nota.

E sulla imminente scadenza del 15 luglio, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, si è detto fiducioso nel volerla rispettare: "Tutto il governo è proteso verso una soluzione che sia di mercato e industriale". Il quarto socio dovrà sborsare almeno 300 milioni di euro, pari a circa il 40% del capitale, per completare la cordata Fs-Mef-Delta e far decollare la Newco. Nel frattempo, sembrano definitivamente tramontate le aspirazioni dell'imprenditore colombiano German Efromovich, primo socio della compagnia colombiana Avianca con il 79%, e del presidente della Lazio Claudio Lotito, a cui Delta avrebbe chiesto come garanzia, secondo indiscrezioni, addirittura la stessa squadra di calcio.
 
Atlantia potrebbe così entrare in Alitalia da sola oppure con il gruppo Toto, ancora in partita, e con una quota paritaria. Sulla holding dei Benetton è quindi definitivamente caduto il veto del M5S. Dopo la dichiarazione di Maio sull'assenza di pregiudizi su Atlantia, altri due esponenti del movimento hanno dichiarato che se la holding di Benetton ha interesse a entrare nel capitale di Alitalia, "lo faccia presentando un'offerta che verrà valutata come tutte le altre". Un dibattito quello su Atlantia che fa riferimento alla possibile revoca delle concessione ad Autostrade, dopo il crollo del ponte Morandi. 
 
 

TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte