EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Lavoratori stagionali: sei milioni di euro per stabilizzarli

12/07/2019 14:54
La giunta regionale approva un piano di incentivi per favorire gli "operai del turismo", allungando la stagionalità o attraverso contratti a tempo indeterminato. Esulta Federalberghi

Sei milioni di euro per favorire la stabilizzazione – quantomeno parziale – dei lavoratori stagionali del settore turistico. E’ questo il cuore della delibera approvata dalla giunta regionale della Sardegna su proposta dell’assessore al Lavoro Alessandra Zedda.

L’iniziativa legislativa impegna i fondi in una serie di incentivi pensati per “allungare” i contratti dei lavoratori stagionali, con aiuti diversificati in base ai contratti: 600 euro per i mesi che precedono e seguono l'alta stagione in caso di assunzione a tempo determinato, 7.000 euro una tantum per assunzioni a tempo indeterminato e per la trasformazione da tempo determinato a tempo indeterminato, 14.000 euro nel caso di lavoratori molto svantaggiati o disabili. "Un provvedimento importante - commenta il presidente della Regione Christian Solinas - per aiutare le nostre imprese del turismo a creare lavoro più stabile e ad allungare la stagione oltre i quattro mesi da giugno a settembre".

L’aiuto sarà a sportello, cioè fino ad esaurimento dei fondi previsti, che rientrano nel Por Fse 2014-2020. Tra i primi a reagire all’approvazione del progetto, il presidente di Federalberghi Sardegna Paolo Manca, che ha ascritto alla sua associazione parte del merito: “Grazie al nostro incessante lavoro, finalmente è uscito il bando che ci consente si allungare la stagione turistica e quindi creare anche posti di lavoro. Ora è necessario che l'intervento diventi strutturale. È un provvedimento importante che aiuta le nostre imprese, ma crea anche posti di lavoro, uno dei pochi interventi che crea buste paga".


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte