EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Valtur in linea con gli obiettivi

05/08/2019 14:33
"A fine anno contiamo di far viaggiare 50mila passeggeri con 400mila pernottamenti", afferma Stea. I posti volo dedicati sono 25mila andata e ritorno. Per l'inverno ci saranno nuovi ingressi, "si arriverà ad una implementazione con 2-3 prodotti"

Un'estate che chiede "di essere attenti a molti più fattori tecnici, di essere maggiormente presenti. E questo perché si è accorciato il tempo che intercorre tra il momento della prenotazione e quello della partenza. In questo modo la gestione è più complicata". A parlare è Gaetano Stea, direttore commerciale di Valtur. Una situazione che ha portato il t.o. ad un potenziamento dello staff, con un investimento nelle risorse umane, "stiamo dilatando gli orari del booking - dichiara il manager a Guida Viaggi -, siamo operativi dal lunedì al sabato e anche la domenica per venire incontro alle adv che sono presenti all'interno dei centri commerciali". 

Questa è la prima estate della nuova Valtur, a quali consapevolezze è arrivato il brand? "Che abbiamo selezionato bene le strutture - afferma il manager -, il format sta piacendo molto nonostante sia una startup". Poi Stea si sofferma sulle mete in programmazione, sull'Egitto che sta dando "grandi risultati", su Djerba e Bodrum, che stanno portando a casa "un successo", pur constatando che su queste mete "c'è meno competizione, sono riconosciuti come prodotti interessanti. Nel caso di Djerba si può parlare di un grande ritorno, la meta piace al mercato". Da ieri, ossia dalla prima domenica di agosto, sono aperte anche le Maldive, con voli da Milano e da Roma. 

Anche "l'Italia di Valtur sta performando benissimo - sottolinea Stea -, con i villaggi in Calabria e Sardegna, non stiamo risentendo della crisi del Mare Italia, è più un ritardo di prenotazione", constata il manager. Risultati che Stea non esita ad attribuire ad un prodotto "molto forte", ma anche all'impegno da parte dello staff, il che ha permesso al t.o. "di portare a casa quei 30 milioni di fatturato, siamo in linea ogni mese con gli obiettivi - afferma -. A fine anno contiamo di far viaggiare 50mila passeggeri con 400mila pernottamenti solo con Valtur". In termini di posti volo dedicati sono 25mila andata e ritorno. 

I piani per l'inverno? Stea conferma che ci saranno nuovi ingressi, "si arriverà ad una implementazione con 2-3 prodotti", al momento non si può sapere nulla di più, ma a quanto si comprende si è in dirittura d'arrivo. 

Quanto alla mossa commerciale di “Parti domani”, formula che il Gruppo Nicolaus ha dedicato ai clienti che decidono di partire all’ultimo minuto, valida per i villaggi Valtur e Nicolaus Club, Stea, afferma che "è un altro nome del last second, solo con una connotazione italiana. Abbiamo preso spunto dal mercato francese dove esiste un t.o. che immette sul mercato l'invenduto". Al centro dell’iniziativa ci sono gli ultimi posti disponibili, lanciati ogni giovedì, in vendita 48 ore prima della partenza. La sua caratteristica è anche legata al fatto che non è detto che le proposte ci siano, dipende dalla situazione dei posti volo in alcuni scali. "E' una combinazione di invenduto", osserva Stea, sul fronte voli cui si agganciano poi le camere. Le adv per sapere cosa possono proporre e per consultare le disponibilità, guardano un’apposita sezione del portale b2b, potendo prenotare in tempo reale. Le disponibilità sono variabili e non prevedibili. s.v.

 

 

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us