EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Norwegian taglia i voli Irlanda-Usa

19/08/2019 10:30
L’interruzione da metà settembre; 46 le rotte operate questa estate dal vettore

Un piano di taglio dei costi e un riposizionamento della capacità ha imposto al vettore scandinavo Norwegian di interrompere, dal prossimo mese di settembre, i voli in partenza dall’Irlanda per il Nord America.

La low cost ha rivisto tutti i servizi transatlantici, così da metà settembre cesserà le operazioni di volo in partenza da Dublino, Cork e Shannon verso Stati Uniti e Canada. La colpa è stata attribuita allo stop dei Boeing 737 Max.

“Abbiamo cercato di minimizzare l’impatto sui nostri clienti noleggiando in wet-lease o sostituendo degli aeromobili per operare i servizi tra Nord America e Irlanda”, ha commentato Matthew Wood, senior vice president commercial long-haul and new markets di Norwegian.

“Il piano prevede di passare da una fase di crescita ad una di profittabilità e il monitoraggio delle rotte transatlantiche ha concluso che le operazioni dall’Irlanda al Nord America non erano più proficue”, ha aggiunto il manager.

Norwegian ha operato il primo volo transatlantico dall’Irlanda nel giugno del 2016 con un collegamento Cork-Boston, da qui l’espansione delle rotte nel 2017 e 2018 per raggiungere il picco nel maggio 2018 con 11mila posti a settimana. Già lo scorso anno il vettore aveva interrotto i collegamenti in partenza da Dublino e Cork. La decisione di tagliare le rotte verso il Nord America non influirà però sui voli lungo raggio operati dai Boeing 787 Dreamliner. Attualmente sono 46 le rotte operate tra Usa ed Europa questa estate.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte