EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Cosani, Hahn Air: “Sempre più opportunità per le adv”

27/08/2019 10:15
L'azienda tedesca, forte di un network con oltre 350 operatori del trasporto, ha presentato recentemente anche la sua nuova piattaforma Ndc

La vision paga. Nel 1999 Hahn Air, nota per i suoi servizi di distribuzione di un network globale di oltre 350 vettori aerei, ferroviari e altri servizi di trasporto, ha saputo cogliere un'interessante opportunità commerciale: molte compagnie volevano vendere biglietti al di fuori dai loro mercati chiave attraverso agenzie di viaggio, ma non potevano sostenere i costi della partecipazione ai sistemi di regolamento esistenti in quasi tutti i mercati, i cosiddetti Bsp. Nel corso degli anni, Hahn Air ha aderito a quasi tutti i Bsp e stabilito contatti con tutti i principali Gds utilizzati dagli agenti di viaggio per prenotare ed emettere biglietti. Questa infrastruttura consente ad altre compagnie aeree di vendere i propri voli sul biglietto HR-169 di Hahn Air.

Approfondiamo l’argomento, in esclusiva per Guida Viaggi, con Marianna Cosani, director global account management Hahn Air.

Gv: Oltre ai 22 nuovi, sono previsti ulteriori partnership per quest'anno?

“Il nostro obiettivo prioritario, con le nostre soluzioni di ticketing, rimane quello di assicurare agli agenti di viaggio sempre maggiori opportunità e dunque l’ampliamento del numero di compagnie partner è la priorità. Il dato aggiornato a oggi è di 27 nuove compagnie che traggono vantaggi dai nostri prodotti HR-169 e H1-Air. Con il nostro prodotto H1-Air, per esempio, rendiamo disponibili nei Gds compagnie aeree che hanno solo una propria limitata distribuzione o addirittura inesistente. La tendenza tra i nostri partner è di usare entrambi i prodotti HR-169 e H1-Air per assicurarsi una effettiva distribuzione mondiale in tutti i Gds e in tutti mercati. Tali cosiddetti dual partner sono quindi disponibili con il loro codice biletterale o come H1 di Hahn Air System. Abbiamo attualmente 20 dual partner, ma crediamo sia un’opzione attrattiva per un numero molto maggiore dei nostri clienti”.

Gv: Ci spiega meglio che cos'è H1-Air che vede, per esempio, anche i vettori italiani Neos e Ernest Airlines tra i vostri partner?

“Hahn Air System supporta le compagnie con una propria presenza nei Gds limitata o nulla. Grazie al codice H1, tali compagnie possono distribuire i propri voli in tutti i Gds, a livello globale, tramite gli agenti di viaggio. Ci sono diverse altre ragioni per richiedere il supporto di Hahn Air Systems: una di queste è semplicemente avere a disposizione una soluzione veloce e dal buon rapporto costo-beneficio per completare il mix distributivo. Altri partner puntano a beneficiare dell’expertise di Hahn Air System per ampliare la propria conoscenza sulla distribuzione indiretta. Altri ancora utilizzano Hahn Air System come punto di ingresso per creare poi propri accordi con Gds e portare la propria distribuzione indiretta al livello successivo”.

“Con H1-Air, le compagnie partner entrano immediatamente nei Gds a livello mondiale con un solo partner invece di stringere accordi con i singoli Gds, ottengono ricavi incrementali, esternalizzano la distribuzione indiretta, azzerano rischi e complessità, tengono i costi al minimo, considerato che non sono necessari investimenti in infrastrutture It o Bsp, beneficiano del money repatriation e sono protetti dalle frodi e dall’insolvenza delle agenzie. Oggi abbiamo oltre 80 compagnie aeree partner che ricavano vantaggi da questo prodotto, inclusi, appunto, i vettori italiani Neos e Ernest Airlines

Gv: In che modo Hahn Air garantisce i passeggeri in caso di insolvenza del vettore operante?

“Nel caso un biglietto emesso su HR-169 venga cancellato per insolvenza del vettore, noi garantiamo gli agenti di viaggio nei confronti dei loro clienti, senza costi aggiuntivi. L’assicurazione Securtix, nata nel 2010, ha finora garantito oltre 37 milioni di biglietti dal rischio insolvenza. Se un passeggero con biglietto HR-169 è colpito da insolvenza di uno dei 350 vettori partner di Hahn Air, garantiamo il rimborso completo della parte non utilizzata del biglietto, incluse le tasse. Non solo: il passeggero rimasto a terra riceve anche la differenza tra il biglietto originale e quello nuovo fino a 125 euro e una copertura dei costi di alloggio e vitto fino a 75 euro, oltre ad altre spese come trasferimenti e costi telefonici fino a 50 euro. Per richiedere il rimborso di questi costi addizionali, l’insolvenza deve essersi verificata entro le 24 ore dalla partenza o durante un viaggio in cui il passeggero ha già utilizzato almeno un coupon. Riconosciamo inoltre all’agente di viaggio 25 euro (per operazione, non per passeggero) per il lavoro extra di gestione del cliente che rimane a terra e della pratica approvata da Hahn Air”.

Gv: Hahn Air ha anche una propria flotta. Dove vola?

“Un team di 30 colleghi è responsabile dei due voli di linea operati da tre business jet e di innumerevoli voli charter. I voli tra Düsseldorf e Lussemburgo, disponibili due volte alla settimana, sono la base delle nostre operazioni di volo. Dal 2018 è operativo anche un volo settimanale sulla rotta estiva Düsseldorf-Palma di Maiorca”.

“Negli ultimi tre anni, si è consolidata la nostra reputazione come vettore charter executive premium che offre servizi charter di lusso, con un livello elevatissimo di servizi e attenzione al cliente, che può volare da ogni aeroporto desiderato, con l’aereo più indicato per le sue esigenze. Operiamo principalmente in Europa, ma per il nostro nuovo aereo, C680 Sovereign, si sono aperte nuove rotte, per esempio verso il Medio Oriente e anche transatlantiche”.

Gv: Quanti sono i passeggeri che ogni anno volano grazie a Hahn Air?

“In quanto compagnia privata, non siamo tenuti a comunicare questi dati. Possiamo comunque dare un’idea del valore che generiamo annualmente per i nostri partner, ovvero un miliardo di dollari Usa”.

Hahn Air ha recentemente ampliato la sua gamma di prodotti per compagnie aeree e agenzie di viaggio partner con una soluzione supportata dallo standard New Distribution Capability (Ndc) di Iata.

“Dato che Hahn Air supporta attualmente agenzie di viaggio in 190 mercati e compagnie aeree di qualsiasi dimensione o modello di business, abbiamo sviluppato nel dettaglio una soluzione modulare che soddisfi le esigenze di tutti i nostri partner presenti e futuri nell’industria aerea in piena evoluzione”, ha dichiarato Christopher Allison, head of Ndc presso Hahn Air. p.o.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte