EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Idee per Viaggiare, ecco il termometro delle destinazioni

08/10/2019 12:02
Maldive, Thailandia Mauritius le mete di Capodanno. Negativo, invece, il Messico, e per il 2020 proiezioni ancora rosee per il Giappone

In occasione di UnConvention 2019 in corso fino a oggi al JW Marriott Venice Resort & Spa , Idee per Viaggiare ha fatto il punto su quelle che sono le tendenze delle destinazioni vendute dal tour operator. Maldive, Dubai, New York e Mauritius sono le mete top per il prossimo Capodanno, tanto da segnare un +20% sulle partenze dal 21 dicembre con rientro i primi giorni di gennaio. Maldive è in assoluto la destinazione con il picco più alto di crescita: con 3000 pax nel 2019 segna un +40% negli ultimi due anni. "Più cresce il livello dell’offerta ricettiva, più aumentano le richieste” - ha osservato il ceo Idee per Viaggiare, Danilo Curzi. “Thailandia e Mauritius stanno avendo un exploit anticipato”, ha aggiunto Roberto Maccari co-fondatore del t.o.

Leader tra i prodotti dell’operatore romano il Giappone: “Continua la crescita di questo Paese, che ha saputo regolare i suoi prezzi al consumo, investire nella promozione turistica e mantenere inalterato il livello dei prodotti tradizionali”, ha precisato Curzi.

Ottimi risultati anche per il core business del t.o. negli Emirati Arabi. “Dubai è ormai la New York di questa parte del mondo, un posto in cui tornare senza stancarsi, ma anche Doha sta dando i suoi risultati, mentre Abu Dhabi cresce con continuità e su un fronte diverso, quello della cultura”. Negativo invece il bilancio sul Messico che, privo di ente di promozione, sta regredendo nelle vendite in modo importante.

Si consolida il segmento viaggio di nozze, mentre si evolve Archimede che segna un +25% nelle pratiche realizzate online. Nel segmento dei viaggi di gruppo, Idee per Viaggiare apre anche agli incentive. “Ne abbiamo due adesso: uno in Thailandia e uno a Dubai, ma è presto per parlare di divisione business, e tutto non si può fare”, ha concluso Curzi. l.s.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte