EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Tac, un portale che fa rete per il b2b2c

10/10/2019 09:40
Il progetto prevede l'alleanza della società Makus con Yalla Yalla per la gestione dei due canali; passo successivo la collaborazione dei promoter. Ad Aiav il controllo delle garanzie

Inizierà ad operare nel 2020 Tac, il nuovo portale che offre ai micro tour operator e alle agenzie l’opportunità di promuovere il proprio prodotto, che verrà veicolato e venduto alle agenzie di viaggi in chiave b2b, mentre grazie alla partnership con Yalla Yalla cavalcherà anche il b2c.

“Un’operazione che nasce in una fase di mercato che vede un processo sempre più forte di consolidamento accanto allo sviluppo di una attività di autoproduzione da parte del trade – commenta Fulvio Avataneo, responsabile dell’associazione Aiav, che ha avuto l’idea del progetto in seguito alla visita ad alcuni punti vendita e che farà da garante sul rispetto delle regole dei partner che entreranno nel portale -. Noi venderemo esclusivamente pacchetti di viaggio e non servizi disaggregati”.

“Oggi spesso le adv organizzano piccoli gruppi - spiega - ma non riescono a diffonderli e condividerli. Così è partita l’idea di Tac, coinvolgendo la società Makas di Torino e successivamente Yalla Yalla, agenzia di viaggi online italiana con una potenza di fuoco sul b2c, che commercializzerà il prodotto attraverso un collegamento in xml”. Avataneo parla di filiera virtuosa con adv, micro t.o. e agenzia online e dichiara: “La tecnologia oggi ha costi non accessibili per tutti e questa iniziativa può essere condivisa facilmente, perché è una rete aperta, non un network. Fondamentale è che si rispettino le regole e ci sia una licenza, una direzione tecnica, che le aziende siano in regola con la responsabilità civile e il fondo di garanzia. Aiav dovrà controllare gli accessi”.

Un ulteriore passaggio è l’accordo raggiunto con alcune reti di promoter, figure professionali che andranno nelle adv a proporre il prodotto di Tac e Yalla Yalla. l.d.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte