EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Congresso Fiavet Lazio: abusivismo e turismo scolastico i temi della prima giornata

11/11/2019 17:20
"Alla politica chiediamo più attenzione per le agenzie e ricordiamo che non siamo commercianti, ma professionisti del settore", afferma Ernesto Mazzi - di Annarosa Toso

Temi importanti quelli evidenziati da Fiavet Lazio a bordo della nave di Grimaldi Lines Barcelona, nella prima giornata di lavori del congresso che ha visto l'adesione complessiva di 70 partecipanti. "Abbiamo l'opportunità di confrontarci con i colleghi agenti di viaggio su tematiche che sembrerebbero senza risoluzione, come quella dei pullman non solo nel centro della città, ma anche nelle zone periferiche di Roma o sull'abusivismo inarrestabile che penalizza tutte le agenzie che sono martoriate da una serie di gabelle e che soffrono quotidianamente di una concorrenza più che sleale". A parlare il presidente di Fiavet Lazio, Ernesto Mazzi che ha sottolineato che i turisti nel Lazio, da gennaio ad agosto 2019 sono aumentati del 2,5% rispetto al 2018.

"Non ci risulta che a fronte del ridimensionamento del piano pullman l'inquinamento sia migliorato, anzi, è pari a zero. Sono trasporto pubblico e auto private a causarlo in maniera consistente e questo piano, il cui primo round è stato vinto dal Comune di Roma, rischia di fare cancellare Roma dagli itinerari italiani".

Sul turismo scolastico, che ha ripreso dopo un periodo di fermo, sono state evidenziate delle norme che, anche in questo caso, penalizzano le agenzie di viaggio."L'appartenenza alla Fiavet è comunque per le adv, una grande opportunità a garanzia della sicurezza e della serietà. È quasi una certificazione Iso. Certamente sono cambiati i rapporti con le scuole che ora sono più che altro amministrativi. Il turismo scolastico resta un settore molto bello, ancora molto da sfruttare alla luce di una percentuale del 40% degli studenti che fa un viaggio d'istruzione".

Mazzi ha sottolineato che questo congresso è per confrontarsi e per trovare soluzioni. "Alla politica chiediamo più attenzione per le agenzie di viaggio e ricordiamo che non siamo commercianti, ma professionisti del settore. Inoltre, auspichiamo che le denunce che facciamo non rimangano ferme nei cassetti, ma che servano a tutelare il nostro lavoro e la nostra clientela".

Annarosa Toso


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte