EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Parma 2020 "un modello" che porta valore al territorio

03/12/2019 17:04
Il sindaco Federico Pizzarotti, intervenuto oggi a Milano, per la presentazione ufficiale di Parma Capitale della cultura italiana 2020. Oltre 400 iniziative su tutto l'anno - di Stefania Vicini

La location scelta per presentare Parma Capitale della cultura italiana 2020 è Piazza Affari. Può sembrare una scelta insolita, ma non più di tanto alla luce della tendenza in atto da parte di Borsa Italiana a farsi "luogo di cultura, di arte, per ospitare il pensiero creativo - come ha spiegato oggi in conferenza stampa Valentina Sidoti, responsabile del progetto Finance for fine arts di Borsa Italiana -, il tutto indirizzato a valorizzare il patrimonio artistico e culturale. Nel 2014 è stato creato un progetto dedicato al mecenatismo, che ha visto nell'art bonus un volano importante - ha sottolineato la manager -, per il restauro di opere d'arte, dipinti che si trovano in tanti musei o depositi e che necessitano di nuova vita". Tra i musei la manager cita la Pinacoteca di Brera, da cui il progetto è partito, Venezia, Napoli, Genova. Fino ad arrivare a creare una galleria d'arte nella sede della Borsa, che vuole essere "una vetrina in più". Detto ciò non appare più così strana la scelta di presentare Parma 2020 a Piazza Affari. Turismo e cultura, ma anche impresa si intrecciano in un cammino comune come è stato per Parma. 

"In tanti ci chiedono come costruire un rapporto vincente tra pubblico e privato", ha esordito così oggi in conferenza stampa Federico Pizzarotti, sindaco del Comune di Parma e presidente del Comitato per Parma 2020. Il segreto sta forse in quel sentimento di orgoglio espresso non tanto o non solo a livello personale, quanto come orgoglio "del territorio", che ha fatto da collante. "C'è una comunità che tiene a questo obiettivo - ha sottolineato il sindaco -, che è territoriale. Stiamo lavorando di relazione con altri comuni, Piacenza e Reggio Emilia, insieme stiamo facendo un grande lavoro di territorio su un'area vasta di tre province ed è un esempio che possiamo dare alle prossime capitali della Cultura italiane. Matera ha fatto un grande lavoro di relazione su tutti i comuni della regione - ha osservato Pizzarotti -, noi lavoriamo di ispirazione per le future capitali che si candideranno, dando un modello che possa portare valore al territorio".

Parma 2020, la cui cerimonia di inizio sarà l'11 gennaio, prevede oltre 400 iniziative su tutto l'anno, "da quelle di quartiere a quelle a carattere nazionale da parte di una città che vuole essere europea e italiana", ha aggiunto il sindaco. Il che ha portato ad una riqualifica di un patrimonio materiale e immateriale che resterà "per la storia futura del nostro territorio". Ciò che è stato espresso con forza è che l'evento sarà "una grande occasione per tutti, sarà un anno di partenza non di arrivo".

Stefania Vicini


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte