EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

SiteMinder, nuovo capitale per l’espansione

20/01/2020 14:58
L’azienda è valutata oltre il miliardo di dollari australiani. Il capitale finanzierà la crescita aziendale e lo sviluppo tecnologico, oltre che il lancio di prodotti e servizi in nuovi mercati


SiteMinder ha portato a termine una raccolta di capitale di alta qualità da investitori di tutto il mondo, trainata dai titoli azionari gestiti dalla società di investimenti BlackRock. Tra gli investitori troviamo AustralianSuper, Pendal Group ed Ellerston (tramite il fondo Ellerston Jaade Private Assets Fund). In seguito alla raccolta, terminata nel gennaio 2020, il valore societario di SiteMinder è stato stimato intorno agli 1,1 miliardi di dollari australiani.

La notizia arriva dopo un'annata a dir poco ottima per SiteMinder, la cui piattaforma ha elaborato 105 milioni di prenotazioni alberghiere presso più di 35mila strutture di tutto il mondo. La società privata ha inoltre abbattuto il muro dei 100 milioni di dollari australiani in ricavi ricorrenti, l'80% dei quali generati al di fuori del mercato australiano tramite sottoscrizioni mensili ai prodotti di SiteMinder e flussi di entrate provenienti da nuove transazioni.

Il capitale ottenuto finanzierà la crescita aziendale e lo sviluppo tecnologico, in particolare con strategie volte ad accelerare il lancio di prodotti e servizi in nuovi mercati, e con investimenti in attività di ricerca e sviluppo presso la sede di Sydney. La società, inoltre, continuerà a espandersi a livello internazionale e ad assumere nuovo personale in aggiunta agli oltre 900 dipendenti attuali, che operano nelle sei sedi di Sydney, Bangkok, Dallas, Galway, Londra e Manila.

Le tecnologie di SiteMinder sono attualmente disponibili in otto lingue, mentre gli incaricati all'assistenza clienti parlano undici lingue diverse. Secondo Sankar Narayan, ceo della società, è il momento migliore per sfruttare al meglio il potenziale dell'industria ricettiva online; si tratta di un mercato cresciuto dell'11% all'anno negli ultimi tre lustri e con notevoli possibilità di espansione, visto e considerato che genera ancora meno della metà delle prenotazioni alberghiere totali.

"Il panorama globale delle innovazioni alberghiere diventa più frammentato di giorno in giorno e le tecnologie sono ancora lontane dalla conquista totale di questo settore. Siamo quindi entusiasti di poterci riconfermare leader mondiali per molto tempo a venire grazie all'aiuto di nuove preziose collaborazioni. Gli investimenti ottenuti ne sono la prova concreta e supportano le nostre strategie di espansione, volte a creare la piattaforma alberghiera più grande e più aperta al mondo", ha dichiarato Narayan.

Michael Dennis, responsabile del mercato dei capitali per la regione Asia-Pacifico presso BlackRock, sostiene che "i mercati privati australiani offrono allettanti opportunità di investimento. Siamo contentissimi di aver puntato su SiteMinder e sulla sua espansione, nella sicurezza che non ci deluderà e che riconfermerà la sua posizione di leader nel settore".

"L'aumento della complessità delle piattaforme online - spiega Mike Ford, presidente del cda, nonché cofondatore di SiteMinder - è direttamente proporzionale a quello dell'offerta a disposizione dei clienti. Sotto questo punto di vista, SiteMinder colma una lacuna importante offrendo agli albergatori la semplicità e le risorse di cui hanno bisogno. Siamo orgogliosi di avere tra i nostri azionisti dei professionisti con alle spalle anni di esperienza e di proseguire il nostro cammino insieme a loro".

I primi investitori a credere nel potenziale di SiteMinder sostengono ancora la società e fanno parte del suo gruppo di azionisti; tra questi troviamo Bailador Technology Investments, Tcv e Les Szekely di Equity Venture Partners.

"Il comportamento dei clienti e i nuovi modi a disposizione per interagire con loro stanno cambiando la struttura del settore turistico online", sostiene David Yuan, socio accomandatario di Tcv e membro del consiglio di amministrazione di SiteMinder. "Eravamo in cerca di un fornitore tecnologico che potesse offrire una migliore esperienza ai clienti e aiutare gli albergatori a sfruttare i vantaggi della rivoluzione in corso. Dopo tante ricerche nei quattro angoli del pianeta, è in Australia che abbiamo trovato il migliore. Negli anni, abbiamo assistito all'affermazione di SiteMinder come potenza globale nel settore e alla nascita di un importante franchise nel mondo delle prenotazioni online".

SiteMinder si è affidata a Ubs per quanto riguarda la consulenza finanziaria e a Gilbert + Tobin per la consulenza legale relativamente alla transazione.

 

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us