EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

I vettori tra cancellazioni e misure preventive

26/02/2020 11:37
Alcuni, come British Airways, hanno modificato gli schedule per il Paese mandarino, altri, come Lufthansa, hanno anche predisposto azioni per ridurne l’impatto economico

Non sono tardati a farsi sentire gli effetti del Coronavirus sui vettori. Se alcuni, come British Airways, cancellano le rotte per il Paese mandarino, altri come Lufthansa hanno anche adottato misure per ridurne l’impatto economico.

Ba ha, infatti, ulteriormente esteso la cancellazione dei voli verso la Cina continentale fino a dopo Pasqua: i servizi da Londra a Pechino e Shanghai non saranno operati fino al 17 aprile. I voli verso i due hub cinesi erano stati precedentemente sospesi fino al primo aprile.
Lufthansa ha agito anche in altro modo, implementando diverse misure per ridurre i costi dell’effetto Coronavirus: tutte le nuove assunzioni saranno rivalutate, sospese o differite. Il gruppo sta offrendo ai dipendenti un congedo non retribuito con effetto immediato. Si sta valutando un ampliamento delle opzioni di lavoro a tempo parziale nel contesto dei contratti collettivi. E anche una riduzione del budget nelle aree amministrative.

Inoltre, non si svolgeranno fino ad aprile 2020 tutti i corsi di addestramento previsti per gli assistenti di volo e il personale di base, mentre, per il momento, i partecipanti ai corsi già in svolgimento non saranno assunti. Tuttavia, l'obiettivo rimane quello di essere in grado di offrire ai partecipanti contratti di lavoro a lungo termine.

Dopo un'esaustiva valutazione di tutte le informazioni disponibili sugli effetti del nuovo coronavirus, il Gruppo Lufthansa aveva già cancellato tutti i voli Lufthansa, Swiss e Austrian Airlines da e verso la Cina continentale fino alla fine dell’orario invernale, il 28 marzo.

A causa dell'attuale situazione della domanda di voli da e per Hong Kong, su questa rotta sono già stati effettuati adeguamenti della capacità e sono previsti ulteriori aggiustamenti di frequenza da e per Francoforte, Monaco e Zurigo. In termini puramente matematici, 13 aerei del Gruppo Lufthansa sono attualmente a terra.

Non è ancora possibile stimare l'impatto previsto degli attuali sviluppi sugli utili. Il gruppo si esprimerà su questo tema durante la conferenza stampa sui risultati annuali del 19 marzo.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us