EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Costa studia la ripartenza: all'orizzonte nuovi scenari e proposte

30/04/2020 10:02
La compagnia sta valutando come potrebbero essere rimodulati alcuni servizi di bordo, dai buffet all’intrattenimento, alle escursioni. Per gli itinerari potranno esserci delle modifiche, ma al momento è prematuro fare previsioni

Tra i grandi interrogativi del momento ci si domanda come sarà la ripartenza? In volo, nelle strutture turistiche, in crociera. A tal proposito come sarà la riorganizzazione dei servizi di bordo per il post emergenza e la riapertura? Guia Viaggi lo ha domandato a Carlo Schiavon, country manager Italia Costa Crociere

Il manager ha dichiarato che la compagnia "sta già lavorando a una serie di soluzioni che consentiranno di operare in sicurezza per tutti gli ospiti e per le comunità che visiteremo. E’un lavoro complesso e molto sfidante, che sicuramente porterà alla definizione di diversi nuovi scenari e proposte, che al momento stiamo esplorando. Nel farlo, ovviamente, terremo conto delle indicazioni che verranno dalle istituzioni e che al momento non sono ancora state definite. La crocieristica è un patrimonio importante - osserva Schiavon - per ciò che rappresenta per le comunità locali e per l'economia nazionale e riveste un ruolo fondamentale nel settore del turismo. Pensiamo sia interesse di tutti farla ripartire appena sarà possibile ed è per questo che stiamo lavorando".

In questo scenario in evoluzione in cui resta alta l'attesa delle regole da adottare per ripartire, quello che è certo "è che saranno adottate tutte le misure necessarie per permettere di vivere l’esperienza a bordo nella più totale serenità: la priorità di Costa è sempre stata e rimane, infatti, salvaguardare la sicurezza e la salute dei suoi ospiti, del personale della compagnia e delle comunità che visitiamo", rassicura il manager.

Nello specifico come si traduce tutto ciò concretamente? "C’è un lavoro da fare per rafforzare ulteriormente tutte le procedure di pulizia e di sanificazione – che peraltro per le navi da crociera sono già estremamente avanzate -  per rassicurare i nostri ospiti, mentre stiamo studiando come potrebbero essere rimodulati alcuni servizi di bordo, dai buffet all’intrattenimento fino alle escursioni".

Per gli itinerari, invece, come ci si organizzerà? Schiavon osserva che, "a causa del complesso scenario che si è delineato a livello internazionale e nazionale nei Paesi di destinazione, potranno senz’altro esserci delle modifiche ai nostri programmi, ma al momento è ancora prematuro fare previsioni. Certamente un turismo crocieristico che limita lunghi spostamenti potrebbe essere il primo a partire. In ogni caso, quando tutte le condizioni lo permetteranno, anche in funzione delle decisioni che le istituzioni potranno adottare, Costa Crociere sarà pronta a riaccogliere gli ospiti a bordo delle proprie navi in giro per il mondo con ancora più entusiasmo e la voglia di ripartire tutti insieme".

In tutto ciò si conferma fondamentale "la stretta collaborazione con le agenzie di viaggi nostre partner per far conoscere quelle che saranno le novità del prodotto ai nostri ospiti e, al contempo, stimolare e sostenere la domanda di vacanza in crociera - dichiara il manager -. Dal primo momento di questa emergenza abbiamo lavorato per supportare e rinnovare la nostra vicinanza alle agenzie. #ripartiamoinsieme è il nome del progetto inserito all’interno della Costa Academy, grazie al quale gli agenti possono accedere a contenuti e materiali che li aiutino a mantenere vivo, anche in questa fase, il rapporto con i propri clienti e a mettere a punto un piano di comunicazione commerciale ad hoc per tornare a stimolare, al momento opportuno, la domanda delle vacanze in crociera".


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us