EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Costa Crociere e la gestione degli acconti

02/07/2020 12:35
A Guida Viaggi il country manager Carlo Schiavon spiega che dal 10 luglio è stato richiesto alle adv di procedere, come da contratto, al versamento acconto per nuove prenotazioni - di Laura Dominici

“Le conseguenze che la pandemia Covid-19 ha generato sul settore del turismo sono ben note a tutti. In queste settimane non solo stiamo lavorando di concerto con le autorità per poter ripartire nel più breve tempo possibile, ma stiamo fornendo un supporto concreto ai nostri partner attraverso formazione dedicata e strumenti commerciali”. Parte da questo presupposto Carlo Schiavon, country manager Italia di Costa Crociere, che a Guida Viaggi spiega di voler sgombrare il campo da illazioni su modifiche del contratto commerciale, come di recente emerso da una nota stampa di Advunite.

“L’iniziativa che abbiamo intrapreso – sottolinea Schiavon - è stata semplicemente quella di richiedere ai nostri partner di rispettare una regola che fa parte dei nostri accordi. È un momento complesso ma ci auguriamo di ritornare quanto prima al contesto di normalità a cui eravamo abituati, in modo da poter continuare a generare valore per tutti e riprendere a crescere insieme ai nostri partner”.

Di che si tratta esattamente, chiediamo? “E’ stato ribadito in due comunicazioni dirette ai partner che, a decorrere dal 10 luglio 2020, le agenzie sono tenute a versare l’acconto per ogni nuova prenotazione”.

In questa circostanza, Costa ha anche informato le agenzie che non avrebbe richiesto acconti per le nuove prenotazioni effettuate per conto di clienti in possesso dei “Voucher Riparti”, ovvero di quei titoli di credito emessi a fronte delle cancellazioni avvenute per i casi previsti dalle vigenti normative legate all’emergenza Covid-19, “proprio allo scopo di non generare impatti sui flussi di cassa pregressi”, aggiunge il manager.

Nessuna modifica è stata apportata al contratto di vendita con le agenzie – spiega ancora il country manager -, tanto è vero che il versamento dell’acconto è una clausola che esiste da sempre negli accordi che regolano i rapporti tra le agenzie di viaggio e l’azienda”.

L’azione, secondo la compagnia di crociere, è da intendersi come un’applicazione degli accordi e a tutela degli interessi reciproci e al fine di garantire una corretta gestione dei flussi di pagamento.

Laura Dominici


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us