EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Ivrea punta al rilancio del territorio con le adv

08/07/2020 10:04
Il 9 luglio primo eductour del dopo-Covid, organizzato dal Comune, di concerto con Fiavet Piemonte e in collaborazione con Ascom Ivrea e Canavese

Ivrea accoglie il 9 luglio il primo eductour del dopo-Covid, organizzato per un gruppo di 25 agenti di viaggi piemontesi dal Comune di Ivrea, di concerto con Fiavet Piemonte e in collaborazione con Ascom Ivrea e Canavese.

L’iniziativa punta al rilancio del territorio per il turismo di prossimità: “L’unica formula in grado di superare le molte complessità del dopo-covid”, spiega Stefano Sertoli, sindaco di Ivrea, che annuncia l’eductour insieme a Costanza Casali, assessore alla Cultura, Commercio e Turismo; a Garbriella Aires, presidente di Fiavet Piemonte e a Luisa Marchelli, presidente di Ascom Ivrea e Canavese.

Alla base dell’iniziativa “la convinzione che solo la sinergia concreta tra istituzioni e operatori – afferma il sindaco Sertoli – possa avviare la ripresa del turismo, che coinvolga Ivrea e  tutti i Comuni del suo territorio. Con la Fiavet sappiamo di essere in ottime mani”. Per la prima volta alla visita della città seguirà una tavola rotonda: “Perché ci preme di capire con gli agenti di viaggi – sottolinea l’assessore Casali – cosa possiamo fare noi istituzioni per affrontare insieme le criticità del territorio e svilupparne il potenziale. Perché non c’è crisi che non offra anche opportunità”.

Professionalità e legalità sono gli altri requisiti per la ripartenza: “Fiavet Piemonte – dice il presidente Gabriella Aires – ha fornito al Comune di Ivrea l’organizzazione tecnica di uno dei propri associati e le guide abilitate, sono associati Fiavet anche gli agenti ospiti. Portiamo a Ivrea imprese a norma, che garantiscono e proteggono i loro clienti in tutto il processo di acquisto e di fruizione del viaggio. Quel che non fanno gli abusivi che affliggono la nostra industria. Un comparto che per l’Italia vale il 13% di Pil e qui in Piemonte arriva al 15%: noi creiamo lavoro e paghiamo tasse in totale legalità”.

L’eductour è intitolato “Anfiteatro Morenico d’Ivrea, una splendida meta”, dove per anfiteatro si intendono gli oltre 500 chilometri quadrati di pianura avvolta da boschi e corsi d’acqua che compongono il paesaggio del Canavese. Nel cuore dell’anfiteatro Ivrea è Patrimonio dell’Umanità Unesco per la sua ‘città industriale’, il polo tecnologico che la lega al genio di Adriano Olivetti e alla sua fabbrica di idee e grande tecnologia.
Gli ospiti raggiungeranno Ivrea per una giornata di scoperta tra la Cattedrale, il Museo Civico e naturalmente la Fabbrica di Mattoni Rossi, la chiesa di San Bernardino.

“Alla riuscita della giornata – annuncia Luisa Marchelli, presidente Ascom Ivrea e Canavese – contribuiscono alcuni esercizi della città che offriranno agli agenti di viaggi accoglienza e servizi, dall’aperitivo al caffè, per un catering sotto costo".
Marco Peroni, musicista, musicologo, voce narrante e affabulatore eporediese, dedicherà agli ospiti una lettura che li avvolga nello spirito non comune della sua Ivrea.

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us