EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Il trade è il "consulente della vacanza sicura"

30/07/2020 08:33
Emmer Guerra, brand manager di Going, analizza il presente. "L'offerta Mare Italia c'è, le adv hanno da vendere per l'estate, ma il grande punto di domanda è cosa si potrà vendere da settembre in poi" - di Stefania Vicini

Capire oggi come sarà domani, dove domani vuol dire semplicemente l'autunno, non è facile. Non lo è mai, ma quest'anno inevitabilmente ancora di più. "E' complicato capire dove andremo", commenta a Guida Viaggi, Emmer Guerra, brand manager di Going.

Il versante del tour operating

Alla domanda se dovremo aspettarci in un prossimo futuro un settore più coeso o maggiori aggregazioni nel versante tour operating, intese non tanto come operazioni di acquisizioni o integrazioni, ma piuttosto di collaborazioni e partnership, il manager, si sofferma su di un tema in particolare: "Quanto ho visto succedere in Astoi in questo periodo è molto incoraggiante, so che sono state portate avanti battaglie forti e tra t.o. ci siamo parlati molto su temi quali una destinazione che non apre, o sui fornitori. Anche con i concorrenti si parla". Il che può indurre a far pensare che forse il settore sia pronto a fare un passo di maggior collaborazione tra le parti, anche sul fronte delle programmazioni, degli impegni, del volato, delle battaglie, appunto, da portare avanti. Potrebbe essere l'eredità buona di un periodo molto complesso, ancora in atto, ma che deve portare al cambiamento di alcune dinamiche.

La domanda delle adv

Il presente cosa vede? "L'offerta Mare Italia c'è, le adv hanno da vendere per l'estate, ma il grande punto di domanda è cosa si potrà vendere da settembre e ottobre in poi per poter alzare la serranda? Ora possiamo soddisfare le richieste dei clienti", ma il tema della quarantena da rientro va a complicare le vendite e sarà anche "complicato trovare qualcosa che porti redditività da settembre in poi. Questo - afferma il manager - è il cruccio delle adv". Quale lungo raggio si potrà vendere? Quali sono quindi gli scenari futuri? Il manager parla di "promozioni forti su aperture di destinazioni dove il trend era molto buono. Per esempio le Maldive hanno aperto il 15 luglio, ci sono richieste di preventivazioni e prenotazioni da Natale in poi. C'è voglia di ripartire", afferma.

I piani 2021

Futuro vuol dire anche parlare di contratti commerciali per capire se saranno più incentivanti verso le adv, se cambieranno e come. Anche questo è un tema che potrà essere affrontato più avanti, al momento il manager fa sapere che sono state aumentate le commissioni su Sardegna e Favignana, con politiche di over commission. Si arriva a dare fino al 20% di commissione sulla pratica. E si sta parlando di prezzo finito, precisa il manager. Quanto alla programmazione del 2021 è definita. Tra le mosse quella di "lavorare sull'Oriente per fare prodotti nuovi, ricostruire la programmazione Giappone. Ci siamo impegnati tanto nella nuova interfaccia del portale Going4You e lavoreremo ancora molto, tra due o tre mesi ci saranno novità molto grosse", anticipa. Restano confermati i GoResort.  

Le domande "inedite"

Un altro tema del momento è come è cambiata la domanda del prodotto? Un aspetto con cui il  settore ha dovuto fare i conti. "Abbiamo dovuto affrontare dai clienti e dalle adv domande sul prodotto inedite. Sulle procedure covid, sul distanziamento, sul tipo di animazione fatta, sulle strutture, le piscine, siamo diventati un consulente della vacanza sicura al punto tale che abbiamo lanciato il marchio Vacanza sicura", dice Guerra. Si tratta di "un vademecum di procedure controllate, che garantiamo e che cerchiamo anche dai fornitori. Diventerà sempre più importante per i t.o. focalizzarsi su questi aspetti".

Stefania Vicini

 

 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us