EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Crociere, tutte le mosse dell'estero

04/08/2020 11:36
Crystal Cruises ha cancellato il resto dei suoi viaggi per il 2020, Hurtigruten ha sospeso gli itinerari su tre delle sue navi, mentre in Alaska riprende la navigazione con UnCruise Adventures

Mentre in Italia ci si sta preparando a una possibile ripartenza quest'estate nel Mediterraneo per le crociere, all’estero ci si muove diversamente.
Crystal Cruises ha cancellato il resto dei suoi viaggi per il 2020, adducendo quale motivo l'incertezza della pandemia globale di Covid-19. "Come tutti gli appassionati di viaggio, stiamo aspettando con impazienza il giorno in cui potremo tornare a navigare di nuovo nel mondo e dare il benvenuto ai nostri ospiti a bordo - ha dichiarato la società in una nota -. Sfortunatamente, le variabili in costante evoluzione legate al Covid-19, insieme a diverse restrizioni per i viaggi internazionali, continuano a rendere impossibile determinare quando e dove ciò potrà accadere. L'incertezza che circonda questa crisi sanitaria globale ostacola la capacità di operare di tutte le compagnie di crociera."
La linea ha annullato tutte le crociere oceaniche su Crystal Symphony, Crystal Serenity e Crystal Esprit e ha recentemente lanciato protocolli e procedure di salute e sicurezza, Crystal Clean + 2.0, per quando riprenderà i servizi.

Anche Hurtigruten ha sospeso le sue crociere di spedizione su tre delle sue navi, in risposta allo scoppio di Covid-19 sul Roald Amundsen. La linea di crociera con base in Norvegia, una delle prime a riprendere il servizio quest'estate, nel fine settimana ha dichiarato che 36 dei 158 membri dell'equipaggio erano risultati positivi per Covid-19 e 120 negativi.
Hurtigruten ha cancellato gli itinerari di spedizione sulla Roald Amundsen insieme a Fridtjof Nansen e Spitsbergen fino a nuovo avviso. La Roald Amundsen aveva operato per settimane partendo da Tromso verso l'arcipelago delle Svalbard nell'Artico. Hurtigruten ha affermato che la decisione non ha alcun impatto sugli itinerari costieri della Norvegia. "Alla luce del recente aumento dei nuovi casi di Covid-19 a livello globale, l'unica scelta responsabile è quella di sospendere tutte le crociere di spedizione fino a quando non saremo assolutamente sicuri di poter eseguire le nostre operazioni in linea con tutti i requisiti delle autorità e con quelli ancora più rigorosi che ci siamo prefissati", ha dichiarato il ceo Daniel Skjeldam in una nota. La maggior parte delle nazionalità dei casi confermati proviene dalle Filippine e tre sono norvegesi, francesi e tedeschi.

Negli Stati Uniti, invece, riprende la navigazione con UnCruise Adventures in Alaska. La compagnia è partita da Juneau con 37 passeggeri e 30 membri dell'equipaggio per una crociera di sette giorni sull'itinerario Glacier Bay Adventure. Secondo i requisiti dell'Alaska, tutti i passeggeri dovevano fornire la prova di un test Covid-19 negativo entro 72 ore dall'arrivo. A bordo ci saranno controlli giornalieri della temperatura e l'equipaggio, che è stato anche messo in quarantena sulla nave per più di un mese, indossa mascherine e rispetta il distanziamento sociale. La linea ha anche portato sulle sue navi più personale del normale al fine di potenziare le sue procedure di pulizia e sanificazione. UnCruise e altre linee di piccole navi sono in grado di operare perché il No-Sail Order del Center for Disease Control and Prevention si applica solo alle navi di 250 passeggeri e oltre. UnCruise ha in programma cinque partenze per Glacier Bay Adventure in questa stagione.
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us