EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Etihad: inizio d’anno positivo, frenata nel secondo trimestre

07/08/2020 17:20
Il vettore ha registrato buoni risultati a inizio 2020, che gli hanno poi permesso di gestire meglio i danni causati dall’emergenza sanitaria da marzo

Etihad Airways ha pubblicato i risultati del primo semestre 2020, dai quali emerge che la compagnia aerea è partita molto bene a inizio anno, perseguendo gli obiettivi del proprio piano di trasformazione. Questo ha permesso di raggiungere il miglior risultato su base mensile mai registrato fino ad oggi a febbraio, prima dell'impatto della pandemia, della successiva chiusura dei confini internazionali e della sospensione dei voli da e per gli Emirati Arabi Uniti.

Etihad ha trasportato 3,5 milioni di passeggeri nel primo semestre 2020, con un calo del 58% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Il load factor medio si è attestato al 71%.

Il risultato operativo core nei primi tre mesi dell'anno è migliorato del 34%, nonostante la diffusione di Covid-19, con una riduzione del 12% nel numero di passeggeri e un calo del 9,5% dell’Ask. Il load factor del primo trimestre è stato pari al 74%.

Tuttavia la compagnia aerea ha registrato una significativa diminuzione dei ricavi operativi nel secondo trimestre, a seguito della sospensione dei voli per l’epidemia, con il 70% della flotta a terra. In questo periodo ha registrato un calo del 99% del numero di passeggeri e un calo dell'Ask del 95% rispetto al secondo trimestre del 2019. Il load factor in tale periodo è stato del 16%, principalmente per effetto dell'operatività di voli speciali (di rimpatrio) e della ripresa di un numero limitato di servizi di transito a inizio Giugno via Abu Dhabi.

“Etihad ha affrontato una serie di sfide enormi e imprevedibili nei primi sei mesi dell'anno”, ha dichiarato Tony Douglas, group chief executive di Etihad Aviation Group. “Abbiamo iniziato il 2020 nel migliore dei modi, registrando risultati incoraggianti nell'ambito del nostro programma di trasformazione continua. Questo ci ha permesso di mantenere una posizione relativamente solida quando Covid-19 ha colpito, permettendoci di agire facilmente e di mobilitare tutte le risorse disponibili al progredire della crisi, e adottando le giuste misure per ridurre i costi al minimo”.

«Avendo rivisto le nostre prospettive per il resto del 2020 sulla base di quanto sta accadendo - ha aggiunto Douglas -  restiamo ottimisti sul fatto che, riaprendo i confini internazionali, aumenteremo i nostri voli e trasporteremo più ospiti in modo sicuro e con maggiore serenità, supportati dal programma Etihad Wellness e dai nostri nuovissimi Wellness Ambassador. Puntiamo ad aumentare i nostri voli in tutto il mondo entro settembre fino a metà della nostra capacità pre-Covid-19”, ha conlcuso Douglas.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us