EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Liguria Experience: il progetto di turismo esperienziale per il rilancio

14/09/2020 10:30
Sono presenti ad oggi 470 experience suddivise in sei diverse categorie tra active, food, borghi, family, mare e Genova-city break - di Stefania Vicini

Si chiama Liguria Experience, è il fiore all’occhiello della strategia di Agenzia inLiguria per il dopo lockdown. "E' un progetto di turismo esperienziale e di marketing territoriale che punta al rilancio turistico della regione con una proposta concreta di esperienze tutte da vivere per scoprire la vera identità della nostra regione - spiega a Guida Viaggi l'avvocato Pietro Paolo Giampellegrini, commissario straordinario dell’Agenzia Regionale per la Promozione turistica “in Liguria” -. Sono presenti ad oggi 470 experience suddivise in sei diverse categorie che rappresentano i profili delle buyer personas, cioè i bisogni peculiari dei viaggiatori, tra active, food, borghi, family, mare e Genova-city break". 

L'Agenzia è presente all'edizione 2020 di Discover Italy, con 12 seller liguri, per sostenere la presenza dell’offerta ligure sui mercati internazionali e lavorare in vista del 2021. Sul fronte del marketing, intanto, "si continuerà ad agire in maniera sempre più partecipata - vien fatto presente -, attuando strategie frutto della condivisione di soggetti, pubblici e privati, di prodotti e di contenuti. Lavoriamo sui segmenti di nicchia, promuovendo la crescita a valore, puntando su Liguria Wedding Destination, nostro format ideato 4 anni fa, sul turismo luxury e sulla sostenibilità del turismo per contrastare l’overtourism". 

Sebbene sia ancora presto per poter tracciare un bilancio della stagione estiva, perché non è ancora terminata, il turismo ligure ha avuto "un successo inaspettato - commenta Giampellegrini - e sopra le previsioni, con grandissima affluenza non solo sulla costa e nelle località più rinomate, ma anche nei borghi e nei parchi dell’entroterra. In Liguria, così come in tutta Europa, ha avuto un peso preponderante il turismo di prossimità, ovvero legato alla presenza di turisti provenienti dalle regioni vicine". 

Quanto alle prospettive per il 2021 Agenzia ha ben chiare "le azioni da perseguire: incremento della conoscenza e della notorietà della Liguria, rafforzamento del posizionamento e della visibilità nazionale ed internazionale, creazione di nuova domanda in Italia e all’estero, attraverso una comunicazione emozionale e tematizzazione dell’offerta di vacanza in Liguria per allinearla alla domanda del mercato".

Stefania Vicini


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us