EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Costa: da ottobre 5 navi con sette destinazioni diverse

18/09/2020 14:22
Importante l’impegno nei confronti della distribuzione - di Nicoletta Somma

Da ottobre a marzo metterà in campo 5 navi con sette destinazioni diverse: ecco qual è il programma per l’autunno e l’inverno di Costa Crociere. Ad illustrarli Daniel Caprile, direttore commerciale Italia. “Costa Deliziosa fino al 4 ottobre effettuerà crociere negli scali italiani, mentre dal 10 ottobre fino a Capodanno tornerà al suo itinerario originale in Grecia di sette giorni, con partenze da Trieste e Bari. Anche Costa Smeralda torna al suo percorso originale, con partenze dal 10 ottobre fino a tutto il 2021 da Savona, Civitavecchia e Palermo per Palma di Maiorca, Barcellona, Marsiglia. Diadema, dopo un itinerario di una sola settimana negli scali italiani, sarà charterizzata per un mese da un operatore francese, per poi effettuare dal 29 ottobre una mini crociera di 5 giorni. Dal 3 novembre l’itinerario sarà di 12 notti con destinazione Canarie e da Natale alternerà queste ultime a crociere di 14 giorni in Egitto e Grecia. Le partenze saranno da Savona e Civitavecchia”.

Non è tutto, c’è il debutto di Costa Firenze: “Uscirà dai cantieri il 20 dicembre – spiega Caprile – e la prima crociera sarà il 27 dicembre tra Spagna e Francia: partirà da Savona, La Spezia e Napoli per Valencia, Barcellona e Marsiglia. Costa Firenze è la gemella di Venezia che è ferma in Asia ed è ispirata al Rinascimento e al capoluogo toscano. Presenteremo i rendering a inizio ottobre”.

E poi i Caraibi con Costa Favolosa dal 6 dicembre: “Le crociere non sono state cancellate – prosegue il direttore commerciale – e stiamo lavorando con i governi per cercare di poter navigare nel mar dei Caraibi. Avremo un protocollo che partirà dall’aeroporto di cui ci serviremo. Ci sono grandi opportunità, bisogna capire se le autorità delle isole ci daranno questa possibilità. Quando avremo il semaforo verde cominceremo a lavorare con Neos”. Grazie a una politica commerciale flessibile “i mesi di ottobre, novembre e dicembre – afferma il manager – vedono migliaia di clienti ancora prenotati: abbiamo cercato di rispettare le loro scelte e i riscontri dei passeggeri su Deliziosa e Smeralda sono positivi. Siamo consci che le cose possano cambiare, se ci fossero destinazioni non sicure o che presentassero problematiche, abbiamo piani B e C per le navi. L’Italia ha ottime destinazioni che possono rappresentare un’alternativa”. Anche Francia, Grecia e Spagna rientrano in questi piani? “Abbiamo scelto questi itinerari perché attraverso il protocollo siamo riusciti ad avere la sicurezza che chi si imbarca è Covid-free e che grazie al protocollo per le escursioni è possibile erogare servizi anche nelle città straniere – risponde il manager -. Certo nessuno può sapere cosa succederà da qui a tre settimane”. In tema di occupazione “a oggi posso dire che difficilmente andremo oltre il 70% entro la fine dell’inverno – precisa Caprile -; al momento siamo ancorati al 50%. C’è molta attenzione, meglio avere un passeggero in meno e non fare errori”.

Non c’è stata una revisione dei piani di sviluppo: “Costa Firenze era destinata al mercato asiatico e rimarrà invece in Europa, mentre Costa Toscana prevista l’anno prossimo arriverà sul finale del 2021. Siamo fiduciosi che comunque nella primavera del 2021 si possa tornare a un regime normale e per l’estate 2021 di schierare il 100% della flotta tra Mediterraneo e Nord Europa”. Anche in termini di pricing “non abbiamo abbassato i prezzi, ma abbiamo lavorato nella logica della qualità”.

Importante l’impegno nei confronti della distribuzione: “Abbiamo lanciato delle tariffe dedicate agli agenti e il 4 ottobre realizzeremo un famtrip su Deliziosa. E’ in programma, inoltre, per ottobre-novembre il poter ospitare delle convention a bordo. Stiamo vedendo quali sono le date migliori. Vogliamo essere sicuri che gli eventi siano rispettosi delle regole, ma anche che possano raggiungere il fine delle convention”. A inizio ottobre ci sarà anche una campagna di incentivazione per le adv: “Vogliamo che possa uscire una marginalità. Il ruolo dell’agenzia è oggi ancora più importante: chi decide di fare un viaggio cerca rassicurazione e in questo gli agenti devono essere bravi”.

Non mancheranno gli investimenti nella comunicazione: “Il 27 settembre torneremo in tv con una campagna pubblicitaria importante. L’idea è di coprire due mesi di tempo e di abbinare allo spot una campagna digital. Vogliamo dare un’immagine positiva della vacanza in crociera e uno dei nostri messaggi sarà proprio la sicurezza. L’obiettivo sarà anche dare risalto al ‘value for money’: ci saranno privilegi per i clienti fedeli”.

Nicoletta Somma


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us