EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Euphemia incontra le adv e presenta il modello Personal Voyager

23/09/2020 09:04
In questo momento, molti si stanno orientando verso la definizione di partnership in esclusiva con le aziende del territorio

Un ciclo di incontri con gli agenti di viaggi per supportarli in una delle fasi più complesse della storia del turismo organizzato: è l’ultima iniziativa di Euphemia, network di 120 consulenti di viaggio, facente capo a Lab Travel Group, società partecipata anche dal Gruppo Gattinoni.

Tante le tappe già organizzate su buona parte del territorio nazionale, altrettante quelle ancora in programma, con l’obiettivo di condividere preoccupazioni e speranze e presentare il modello di business dei Personal Voyager, che permette agli agenti di viaggi di continuare a perseguire la propria passione per il turismo e salvaguardare quanto costruito fino ad oggi, svincolandosi dagli oneri e dalle responsabilità connesse alla gestione di un punto vendita tradizionale.

“Il potenziale del nostro modello – dichiara Ezio Barroero, presidente Lab Travel Group – emerge proprio nei momenti di crisi. Poter contare su un backoffice specializzato per tutti gli aspetti collaterali alla vendita significa non avere costi fissi e avere a disposizione più tempo, energia e creatività da investire sul cliente e nella ricerca di nuove opportunità di business. In questo momento, ad esempio, molti Personal Voyager si stanno orientando verso la definizione di partnership in esclusiva con le aziende del territorio, indipendentemente dal settore merceologico, per la gestione della parte viaggi nei programmi di welfare rivolti ai dipendenti. Il contatto diretto con i beneficiari dei viaggi permette di ampliare da subito la base clienti, gettando al contempo le fondamenta per una collaborazione di lungo periodo con le aziende, anche in ottica business travel”.

Quanto alla programmazione, in un periodo di forti restrizioni alla mobilità si punta sull’Italia, con tour e itinerari tematici sviluppati direttamente dai Personal Voyager con il supporto operativo del back office, resi disponibili all’intera community Euphemia: tra le proposte più recenti, un tour dedicato alla “Sicilia che non ti aspetti” che si spinge fino alle Egadi e un circuito in Abruzzo e Molise.

“Durante i nostri incontri – aggiunge Michele Zucchi, a.d. Lab Travel Group – percepisco sotto le mascherine tante espressioni di incertezza e disorientamento. Al contrario, credo nel potenziale di questo settore ed è per questo che abbiamo aperto un canale di confronto con gli agenti interessati, disponibile via telefono allo 0171451411 oppure via e-mail all’indirizzo contatti@euphemia.it: dobbiamo ripensare l’approccio con il cliente e con il prodotto oggi, per tornare a crescere più forti domani”.

Euphemia si rivolge a professionisti con una lunga esperienza nel settore, in qualità di titolari o dipendenti di agenzie di viaggi, e si differenzia per la scelta di non rinunciare totalmente ai punti vendita sul territorio, che diventano filiali di Lab Travel, con tutti i costi fissi a carico della sede principale. Questi uffici sono concepiti come vere e proprie agenzie di viaggi in co-working, nelle quali i Personal Voyager che lo desiderano possono approfittare di tutte le dotazioni tecniche necessarie per svolgere il loro lavoro e di spazi per incontrare i clienti.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us