EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Europa, tariffe aeree in calo del 15%

24/09/2020 16:01
Uno studio di ForwardKeys analizza i principali mercati europei: il calo più vistoso sui collegamenti tra Uk e Grecia. Uniche tratte in controtendenza quelle tra Germania ed Italia, +5%

Le compagnie aeree europee hanno offerto tariffe "notevolmente scontate" per il periodo da settembre a dicembre, nel tentativo di attirare più viaggiatori. La tendenza era già chiara, visto il succedersi di grandi offerte da parte di vettori più o meno low  cost, ma a certifficarla è arrivato uno studio di ForwardKeys, che ha analizzato le tariffe aeree dai quattro principali mercati dell'Europa settentrionale - Francia, Germania, Paesi Bassi e Regno Unito - per le quattro principali destinazioni dell'Europa meridionale - Grecia, Italia, Portogallo e Spagna.

Lo studio rivela che nel mese di agosto la maggior parte delle rotte ha avuto un prezzo inferiore di oltre il 15% rispetto allo stesso periodo l'anno scorso. Le offerte più interessanti sono state per le tratte dal Regno Unito alla Grecia, oltre il 35% in meno rispetto ai livelli dell'anno scorso. Altre offerte interessanti, con uno sconto di circa il 25%, sono state applicate sui voli dal Regno Unito alla Spagna e all'Italia, dalla Germania alla Grecia e al Portogallo, dalla Francia alla Grecia e dai Paesi Bassi alla Spagna. Unico traffico in controtendenza, quello dalla Germania all'Italia (+5%), dove i vettori a basso costo si sono ritirati in gran numero dal mercato.

Olivier Ponti, vicepresidente insights di ForwardKeys, ha commentato: “Stiamo vivendo un mercato molto difficile per le compagnie aeree, con una domanda inferiore a un quinto rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. I vettori hanno risposto con gli strumenti a loro disposizione, riducendo la capacità e offrendo prezzi promozionali per attirare nuovamente i viaggiatori, ma non hanno alcun controllo sull'evoluzione della pandemia e sulle relative politiche di restrizione sui viaggi, che influenzano fortemente le prenotazioni. L'effetto di prezzi così interessanti rimarrà quindi limitato, soprattutto dato che molti consumatori sono ancora preoccupati che i loro piani vengano interrotti e che i soldi spesi per i biglietti aerei potrebbero non essere tempestivamente rimborsati in caso di cancellazione del volo. Ricostruire la fiducia dei consumatori è un prerequisito per attirare le persone a tornare a volare".


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us