EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Canarie: riprendono le crociere dal 5 novembre

20/10/2020 10:52
Il governo locale ha autorizzato Tui Cruises e Hapag Lloyd Cruises ad operare, ma sono cinque le compagnie europee interessate al circuito invernale nelle isole

Il governo delle Isole Canarie ha autorizzato Tui Cruises e Hapag Lloyd Cruises ad effettuare crociere tra i porti delle isole a partire dal 5 novembre. Le aziende, come si legge su Hosteltur, si sono impegnate a rispettare il protocollo sanitario concordato tra i dipartimenti Lavori pubblici, trasporti e Abitazione e Dipartimento della salute, che prevede l'obbligo di effettuare un esame diagnostico sui passeggeri, stipulare assicurazioni, disporre di attrezzature mediche a bordo e far contrattare gli hotel in caso di quarantena.

Le navi in crociera

Le prime navi a navigare tra le isole saranno la Mein Schiff II di Tui, con sede a Las Palmas de Gran Canaria, e l'Europa II di Hapag Lloyd, con sede a Santa Cruz de Tenerife. "Le compagnie Tui Cruises e Hapag Lloyd Cruises sono state le prime ad ottenere questa autorizzazione dopo aver entrambe ipotizzato, mediante una dichiarazione responsabile, il pieno rispetto del protocollo sanitario stabilito dalle autorità regionali", ha riferito in un comunicato il governo delle Isole Canarie.

Le misure da rispettare

Tra le condizioni che le compagnie di navigazione devono soddisfare c'è quella di sottoscrivere una polizza assicurativa per assistere in caso di eventuali incidenti legati al covid-19 tra i passeggeri mentre operano nelle Isole Canarie. Così come convenzioni con ospedali e hotel su ciascuna delle isole nel caso in cui sia necessario attivare una quarantena, oltre ad un piano igienico speciale per le navi e l'assunzione di personale sanitario a bordo.

Un'altra condizione che le compagnie devono soddisfare è che le loro navi non superino il 60 o il 70% della loro capacità. I passeggeri devono arrivare alle Isole Canarie con un test diagnostico (Pcr o test sierologico) che dimostri che sono negativi al coronavirus. Inoltre, devono compilare un modulo che includa tutti i loro movimenti negli ultimi 15 giorni prima di arrivare sulle isole.

Secondo quanto indicato dal governo, saranno autorizzate solo crociere di compagnie europee, "poiché i protocolli sanitari che l'Ue ha stabilito sono tra i più esigenti al mondo". 

Sebbene al momento due navi siano state autorizzate, sono cinque le compagnie di crociere europee interessate al circuito invernale delle Canarie. Infatti, come scrive la fonte, Costa Crociere ha programmato un itinerario di 12 giorni attraverso le Isole Canarie a bordo di Costa Diadema e a fine agosto Aida Cruises ha annunciato un itinerario di sette giorni sull'AIDAmar, con porto d'imbarco e sbarco a Las Palmas.

Il governo ha autorizzato le operazioni dopo aver considerato che è "fondamentale recuperare questo tipo di turismo" per l'impatto economico che genera nell'arcipelago. Con l'attuazione dei protocolli e l'impegno delle compagnie di navigazione delle Isole Canarie, punta ad arrivare a 400.000 crocieristi con un corridoio marittimo sicuro, cercando di recuperare poco più del 40% dei turisti fino a maggio 2021.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us