EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Flybe tornerà a volare nel 2021

20/10/2020 12:20
L'investitore, Thyme Opco, ha rilevato l'azienda e prevede di riportarla sul mercato. Positivi i commenti della British Airline Pilots Association e del sindacato Balpa. Iniezione di fiducia

Buone notizie per Flybe. Come riportato da più fonti di stampa estere sembra che il vettore tornerà a volare di nuovo l'anno prossimo.

E' di ieri la notizia che un investitore, Thyme Opco, ha rilevato l'azienda e prevede di riportarla sul mercato. È uno degli ex azionisti che sapeva esattamente come stavano andando le cose. Prima della crisi della primavera scorsa, il vettore con sede a Exeter, in Inghilterra, trasportava otto milioni di passeggeri all'anno ed era responsabile del 40% di tutti i voli regionali del Regno Unito. Durante il suo ultimo anno di attività, Flybe è stata la compagnia aerea leader in molti dei piccoli aeroporti del Paese, sottolinea Preferente.

C'è un però. Durante la sua assenza, altre compagnie si sono aggiudicate le rotte redditizie, anche se in questo periodo sono riuscite a malapena a volare visto lo stato di crisi legato alla Pandemia. Per esempio Il vettore regionale scozzese Loganair ha acquisito le rotte redditizie da Edimburgo e Glasgow a Southampton e Newcastle a Exeter. Tuttavia, molte delle rotte meno redditizie sono ancora senza servizio.

Flybe era uno dei maggiori operatori di corto raggio in Europa, con 2.374 voli settimanali. Era la terza compagnia aerea del Regno Unito, misurata in volume di volo, dopo easyJet e British Airways. Il 60% delle sue rotte erano nazionali.

Sebbene la transazione sia ancora soggetta a determinate condizioni riservate, si prevede che l'accordo consentirà a Flybe di riavviare le operazioni come compagnia aerea regionale nel Regno Unito con il marchio Flybe all'inizio del 2021. Dopo l'annuncio, i gestori lavoreranno insieme con Thyme Opco, il management team di Flybe e l'Autorità per l'aviazione civile britannica per prepararsi al rilancio delle operazioni”, riporta una nota.

La notizia della ripresa delle operazioni è stata salutata molto positivamente dalla British Airline Pilots Association, a suo dire la potenziale vendita di Flybe e il ritorno nei cieli daranno fiducia a un'industria "devastata'' dal coronavirus. 

Il sindacato dei piloti Balpa ha fatto presente che il crollo di Flybe lo scorso marzo è stato un "colpo enorme". A quel tempo, i sindacati mettevano sull'avviso che oltre ai 2.400 dipendenti di Flybe, il crollo minacciava 1.400 posti di lavoro nella catena di approvvigionamento e metteva a rischio il futuro degli aeroporti regionali. "Il personale di Flybe è stato il primo e più gravemente colpito dalla crisi del coronavirus che ha devastato l'intero settore - ha commentato il sindacato -. Questa notizia darà a tutti fiducia sul fatto che la ripresa sta arrivando".


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us