EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Assicurazioni: cambiano le policy oltreoceano

22/10/2020 09:33
Ci si concentrerà sui tipi di viaggio che stanno diventando sempre più popolari negli Stati Uniti e ci sarà un aumento nella sottoscrizioni delle polizze

La pandemia di Coronavirus sta scatenando cambiamenti nel settore delle assicurazioni, con molte società che cercano di introdurre polizze con copertura per affrontare le interruzioni o le cancellazioni dei viaggi per Covid-19. Modifiche che si stanno palesando sia nel nostro Paese sia oltreoceano, negli Usa.

Le assicurazioni hanno dovuto affrontare il contraccolpo dei consumatori che avevano presentato richieste di risarcimento per polizze acquistate pre-Coronavirus i cui viaggi sono stati interrotti dallo scoppio della pandemia. Ma c'è la convinzione - e anche alcune evidenze - che, in definitiva, questa crisi aumenterà gli acquisti di assicurazioni da parte dei viaggiatori americani in futuro.

"La mia aspettativa è che ci sarà un enorme incremento dell'assicurazione di viaggio", ha affermato Jason Schreier, ceo di April Travel Protection.
Come molte società del travel, la maggior parte delle assicurazioni stava uscendo da un anno molto forte quando la pandemia è scoppiata, ha detto Stan Sandberg, co-fondatore del sito web di comparazione TravelInsurance.com. Di fronte alla pandemia, sono stati costretti a essere flessibili. Alcuni, ha proseguito Sandberg, hanno rimborsato i premi nonostante i viaggiatori non avessero presentato un reclamo. Altri hanno emesso buoni per viaggi futuri.

In aggiunta molte polizze assicurative di viaggio escludono specificamente la copertura correlata a pandemia o epidemia. Questo è stato il caso di Allianz, ha affermato Daniel Durazo, direttore marketing e comunicazione. Ma la società si è mossa rapidamente per introdurre clausole temporanee che rimangono in vigore ancora oggi. I clienti che hanno contratto il virus prima del viaggio potevano annullarlo ed essere comunque coperti. Se si ammalavano durante il viaggio, potevano usufruire dei benefici per l'interruzione dello stesso, nonché dei benefici medici di emergenza e dei trasporti di emergenza. Inoltre, Allianz rimborsava i premi se un fornitore aveva annullato il viaggio di un cliente.

Sandberg ha detto che TravelInsurance.com ha visto alcune nuove policy che sono "più favorevoli alle pandemie". L'assicurazione che prevede l’annullamento per qualsiasi motivo (Cfar), in genere proposta solo come aggiunta per i piani premium, è stata offerta da alcuni come upgrade per l'intera gamma di polizze di viaggio.

"Si può essere certi che, tra un anno, mentre i vettori passeranno in rassegna gli aggiornamenti di nuovi prodotti, si vedranno più piani che incorporano o risolvono alcuni dei punti deboli che abbiamo sperimentato con questo round di Covid", ha detto Sandberg.
Allianz prevede di aggiornare i prodotti offerti tramite gli agenti di viaggio nel primo trimestre del 2021.
"Vedrete alcune modifiche ai nostri prodotti che affronteranno le preoccupazioni dei viaggiatori sulle pandemie e, credo, li renderanno più semplici per prenotare viaggi - ha detto Durazo -. Pensiamo che saranno accolti molto bene dalla comunità degli agenti".

Schreier ha affermato di ritenere che le nuove policy si concentreranno sui tipi di viaggio che stanno diventando sempre più popolari negli Stati Uniti, con coperture specifiche per quelli su strada, nazionali, assicurazioni per animali domestici e affitti per le vacanze.
Ha anche affermato che mentre alcuni si astengono dall'offrire un'assicurazione Cfar a breve termine, tutti offriranno l'opzione in futuro.

Sebbene i volumi di prenotazione nel complesso siano bassi, ci sono alcune prove che i viaggiatori statunitensi hanno maggiori probabilità di acquistare un'assicurazione. Durazo ha affermato che, per coloro che prenotano viaggi tramite i partner di Allianz, ci sono tassi di sottoscrizione dal 10% al 15% più alti di quelli che avevano pre-pandemia.
Negli ultimi anni la consapevolezza sull'assicurazione è cresciuta costantemente nel mercato interno statunitense, ha detto, e ci si aspetta che continui.
"Credo fermamente che una volta che il mondo dei viaggi si riaprirà, le persone saranno molto più propense ad acquistare un'assicurazione di viaggio - ha continuato -. Riconoscono che ci sono molti vantaggi che possono fornire un enorme valore in un mondo in cui stiamo affrontando questo tipo di pericoli".
 


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us