EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Franceschini: "Turismo, misure di sostegno anche per il 2021"

22/10/2020 12:45
Il titolare del Mibact annuncia il rifinanziamento degli aiuti alla filiera turistica, dal Bonus vacanze al fondo perduto per t.o. ed adv. La lettera di Confesercenti: "Includere anche agenti e rappresentanti del settore"

Misure economiche a sostegno del turismo italiano rifinanziate anche per il 2021. A rassicurare il settore è stato il titolare del Mibact, Dario Franceschini, che durante il question time alla Camera dei Deputati di ieri ha spiegato che l’impegno del Governo, già  “intervenuto in questi mesi con diverse misure” – Bonus Vacanze e Fondo perduto in primis, senza dimenticare il sostegno agli albergatori – sarà conseguente anche il prossimo anno.

"Ora - ha dichiarato Franceschini - di fronte al prolungarsi della crisi e all'attuale aggravamento dell'epidemia, prolungheremo queste misure, grazie anche alle risorse ancora non spese del Bonus vacanze. E proseguiremo anche nel 2021 con risorse di emergenza", destinate “a tutta la filiera del turismo e in particolare per quei settori che vengono fatti chiudere o che subiscono di più il peso delle misure che il governo deve prendere. Lo faremo prolungando e rifinanziando le misure precedenti”.

Gli occhi del turismo intermediato sono tutti sul Fondo per adv e t.o., provvedimento che i player del comparto vorrebbero vedere rifinanziato, ad esempio da Astoi, per almeno mezzo miliardo di euro. Sulle modalità di accesso alle risorse sono arrivate ieri le critiche di Confguide, mentre è di oggi l’appello – attraverso una lettera  di Confesercenti e Fiarc ai ministeri dell’Economia e del Lavoro - ad estendere gli aiuti anche agli agenti e rappresentanti di commercio del settore Turismo, categoria che “rappresenta un anello fondamentale nella filiera dell’intermediazione ed organizzazione turistica e che ad oggi è iniquamente esclusa dai sostegni, nonostante la grave difficoltà in cui versa".

"Agenti e rappresentanti del turismo – scrivono le due associazioni – costituiscono la vera e propria rete dei tour operator nei rapporti commerciali con altri tour operator ed aenzie di viaggio nei passaggi precedenti all’immissione dei servizi e pacchetti turistici nel mercato al consumo”. Una rete oggi in sofferenza: “Secondo l’Enit il comparto dell’intermediazione del settore Turismo mostra una riduzione del fatturato di oltre il 75%, compreso l’indotto, con perdite, per l’anno 2020, non recuperabili e strutturali”.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us