EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

Emirates perde 3,8 miliardi di dollari in sei mesi

13/11/2020 15:40
La compagnia registra per la prima volta in 30 anni una perdita semestrale, nonostante l’aumento del traffico cargo che non ha compensato il crollo delle prenotazioni

Nelle perdite registrate tra le compagnie aeree a causa del Coronavirus figurano anche quelle di Emirates: la compagnia nei primi sei mesi di attività ha registrato una perdita di 14,1 miliardi di dirham, pari a circa 3,8 miliardi di dollari, la prima perdita semestrali in 30 anni. Nello stesso periodo dello scorso anno aveva riportato un utile semestrale di 235 milioni di dollari.

La percentuale del crollo è del 74%: nonostante l’aumento del traffico cargo, Emirates non è riuscita a compensare il calo del traffico passeggeri. La compagnia ha ripreso i regolari voli passeggeri il 21 maggio, dopo avere cancellato la maggior parte delle sue rotte per quasi due mesi e finora ha recuperato circa un sesto della sua rete pre-pandemia.

I problemi legati alla pandemia hanno costretto la compagnia a tagliare circa un quarto dell'organico, cioè 26mila posti nei sei mesi, che hanno portato il numero totale a 81mila dipendenti. Emirates ha ricevuto circa 2 miliardi di dollari come equity investment da parte del governo di Dubai.

Emirates ha impiegato finora il 38% della sua capacità lasciando a terra molti dei suoi aerei compresi la maggior parte degli Airbus A380: dall’inizio della cpandemia ad oggi soltanto 10 A380 sono tornati operativi dal momento che molti di questi aerei collegano il Nord America ancora chiuso al traffico internazionale. Dopo gli importanti tagli al personale e soprattutto ai piloti, Emirates si trova a corto proprio di un numero sufficiente di piloti da utilizzare per fare volare i giganti del cielo: da 4300 piloti prima della crisi oggi la compagnia di Dubai ne impiega circa 2900, e tra questi solo il 25% è addestrato per volare sugli A380, un numero non sufficiente per gli aerei in flotta.

Per ovviare al problema, in alternativa agli A380 Emirates ha attivato 146 dei suoi Boeing 777 che, date le ridotte dimensioni rispetto agli altri aeromobili, sono al momento da prefeire visto il numero limitatno di passeggeri da trasportare.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us