EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Notizie

In Germania piccoli t.o. in crisi

07/01/2021 12:12
Da una analisi di Fvw è emerso che diversi operatori specializzati hanno dichiarato insolvenza o interrotto l'attività nelle ultime settimane a causa dell'impatto finanziario che ha avuto la pandemia sulle imprese

In Germania a fare le spese della pandemia è il comparto dei piccoli t.o. specializzati in diversi segmenti di mercato. Da una analisi tracciata da Fvw è emerso che diversi piccoli tour operator hanno dichiarato insolvenza o interrotto l'attività nelle ultime settimane a causa dell'impatto finanziario che ha avuto la pandemia sulle imprese.

L'ultima vittima in ordine di tempo è East Asia Tours, tour operator con sede a Berlino, fondato 30 anni fa, con un numero limitato di dipendenti, ha dovuto presentare istanza di insolvenza prima di Natale. L'amministratore fallimentare nominato dal tribunale ha dichiarato: "Purtroppo il processo di insolvenza porterà probabilmente alla chiusura dell'attività di East Asia Tours". Le ferie prenotate dalla società non avranno luogo, ma i pagamenti dei clienti sono coperti dalla compagnia di assicurazioni R + V.

Tra i casi citati dalla fonte c'è anche quello di Transorient Touristik, operatore fondato nel 1987, specialista in vacanze a lungo raggio in particolare nel Sud-Est asiatico, Oceano Indiano e nella penisola arabica. Il t.o. ha apparentemente interrotto l'attività da mesi, lasciando gli agenti di viaggi in attesa del pagamento delle commissioni e del rimborso depositi. Gli uffici sono vuoti, il sito web è offline, le telefonate non ricevono risposta e le e-mail tornano indietro, riporta la fonte.
Tuttavia, Transorient, di proprietà e gestita da Zeynel Atmacan, non sembra aver ancora rilasciato alcuna dichiarazione legale di insolvenza, secondo la ricerca fatta da Fvw. La compagnia di assicurazioni Swiss Re ha confermato che la protezione assicurativa della compagnia è scaduta il 30 giugno 2020.

Diverso il caso del tour operator insolvente Gtw Grimm Touristik Wetzlar (Gtw), salvato da un accordo di acquisizione che coinvolge diversi investitori dell'industria del turismo intenzionati a mantenere la società commerciale. La nota azienda b2b, che ha dichiarato insolvenza a settembre, opera nel settore delle vacanze in pullman e dei viaggi di gruppo verso destinazioni europee per agenzie di viaggi tedesche. I nuovi proprietari mirano a rilanciare l'attività con una gamma di eventi, tour, viaggi e crociere.

Nel frattempo, diversi altri piccoli tour operator tedeschi specializzati, attivi da decenni, sono stati già stroncati la scorsa primavera. Fvw cita il noto tour operator del Nord America Crd International, che ha presentato istanza di insolvenza ad aprile. A luglio, il tour operator con sede ad Amburgo, fondato nel 1975, è stato rilevato da Geoplan Touristik e ora opera sotto il nome di Crd Touristik.
Non è l'unica operazione portata avanti da Geoplan Touristik, con sede a Berlino, che ha rilevato anche Id Reisewelt con il suo marchio di tour operator Asiamar, entrambe le società sono specializzate in viaggi in Asia.

Tra le altre vittime della pandemia anche Comtour, specialista in vacanze in India e Sri Lanka, China Tours e specialisti in vacanze all'insegna della natura quali Colibri Travel e Trails Natur- und Erlebnisreisen.


TAGS

QUESTO ARTICOLO MI FA SENTIRE

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us