EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > RUBRICHE - Interviste

Costa Crociere tutti gli investimenti del 2017

Due nuovi itinerari tra le notti di Ibiza e Mykonos, nuovi spot per le famiglie, un web show “The Voice of the Sea” che ha come set le navi

Due nuovi itinerari tra le notti di Ibiza e Mykonos, nuovi spot per le famiglie, un web show “The Voice of the Sea” che ha come set le navi. Ecco le novità raccolte a margine della Convention Geo.


Nel 2017 si passa da 34 settimane di presenza in televisione a 40. Questo uno dei nuovi investimenti di Costa annunciati alla platea di agenti di Geo Travel Network alla Convention di Montesilvano. A parlare è Daniel Caprile, direttore vendite Costa Crociere, che ha presentato, dopo il già noto spot della testimonial internazionale Shakira, un filmato della nuova campagna dedicata alle famiglie.

Chiediamo quindi a Carlo Schiavon, direttore commerciale e marketing, se sono tramontati gli intenti e la linea promozionale Italy’s Finest. Ci assicura di no. “Costa si sentirà sempre più ambasciatrice del bello italiano nel mondo: proseguiamo su questa linea avviando e consolidando partnership con aziende come Illy, Ferrari e con personaggi come Bruno Barbieri. Italy’s Finest si è evoluta – prosegue il manager – divenendo parte dell’identità Costa; abbiamo fatto revisionare tutti menù di bordo, inserendo i piatti tipici della tradizione italiana e rivedendoli in base all’acquisto di materie prime fresche nei porti di scalo”. Il risultato di queste scelte è un innalzamento dell’indice di gradimento che Costa misura con attenzione. 

Oltre a ciò l’azienda sta investendo sugli show di brand. Dopo la prima edizione sulla nave di “Tu si que vales”, al via anche la web serie “The Voice of The Sea”. Protagonisti clienti supportati dall’animazione. “Abbiamo noi stessi prodotto il format che ha come set la nave. Riteniamo che la nuova frontiera promozionale siano queste formule”, afferma Schiavon.

Investimenti nuovi anche sulla distribuzione in agenzia. Costa risponde alle richieste di attenzione della distribuzione, semplificando ancora il modello di pricing ridotto a tre tariffe: Comfort, Deluxe, Basic. “Il 75% del mercato ha prediletto la Total Comfort – dice Daniel Caprile – un pacchetto gradito perché assomiglia ad un all inclusive, mentre la rete di distribuzione ha capito che la prenotazione anticipata ha un valore importante per il revenue, e la Total Comfort è, a tutti gli effetti, un prezzo garantito”.

Ottime le vendite anche per il veloce strumento b2b Costa Click: “uno dei sistemi più performanti sul mercato: ben 2000 agenzie hanno questo widget. Far aumentare la marginalità ad un agente di viaggi per noi è molto difficile – spiega Schiavon – quindi cerchiamo in ogni modo di fargli incrementare il volume di business, attraverso leve di marketing e anche attraverso il sostegno e la formazione”.

Un'altra soluzione in ascolto dalla base distributiva è la distinzione dei clienti loyal, diventati ormai troppi, per cui non si riusciva più a differenziare i “plus sul servizio”. “Oggi abbiamo cercato di premiare il cliente non solo per la frequenza, ma anche per il valore delle pratiche” afferma Caprile.

Novità anche sul prodotto il manager insiste sui nuovi itinerari da promuovere: Maldive, India e Sri Lanka sul lungo raggio e Baleari e Grecia nel Mediterraneo a partire da fine maggio, inizio giugno. “Si tratta di due crociere del tutto nuove balneari, dedicate a un pubblico giovane – racconta Schiavon - l’imbarco dal Sud, a Bari, con Costa Neoclassica, facilita il mercato meridionale che ci ha dato ottimi risultati, per cui abbiamo preso un impegno importante”.

La diversità della crociera consiste nella sosta prolungata in alcune tappe come Creta e due giorni a Mykonos per consentire di passare la notte nell'isola. La crociera con itinerario nelle Baleari di Costa Fortuna ha lo stesso concetto con soste lunghe fino alle 4 di notte a Ibiza, “ma potremmo arrivare a portarla alle 7 di mattina”, ci assicura Schiavon, ricordandoci anche l’importante tappa a Terragona. “Siamo gli unici in Europa a proporre questa città del Ferrariland, che inaugura proprio in primavera”. l.s.

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us