EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - NoFrills 2013

“Fly & Cruise” nell’inverno di Msc

23/09/2013 - numero Edizione 1418
E’ la mossa per conquistare nuove quote
“Stiamo lavorando a pieno ritmo sull’inverno”. Esordisce così Leonardo Massa, country manager Italia di Msc Crociere, la compagnia sotto i riflettori nelle ultime settimane per il recente ingresso in azienda di Gianni Onorato, ex direttore generale Costa Crociere e ora chief executive officer di quella che un tempo era la società rivale. La sfida dell’inverno di Msc si chiama Fly and Cruise. “Il prodotto è stato fortemente potenziato – spiega Massa -. Operiamo con la motonave Musica per sette giorni di crociera alle Antille, di sabato, con l’abbinamento al charter Milano-Santo Domingo di Meridiana. Abbiamo poi un charter Alitalia da Roma su Las Palmas per gli itinerari alle Canarie dell’Armonia.
Un’offerta molto ampia riguarda gli Emirati con crociere da Dubai a bordo della Lirica e voli Emirates con partenze da Roma, Milano e Venezia. A questo si aggiunge l’itinerario della Divina da Miami con collegamenti di linea”. L’incremento d’offerta del 40% è all’insegna della formula volo+crociera. “Un grande investimento – ribadisce il manager -, sarà il nostro elemento di punta, che caratterizzerà anche il fronte tecnologico. Se consideriamo la soluzione fly&cruise – sottolinea – stiamo parlando di una crescita del 300% rispetto all’anno scorso per un impegno attuale di mille posti volo a settimana”. L’arrivo di Onorato al quartiere generale di Ginevra, cosa comporterà a livello di strategie? “E’ un segnale positivo – replica Massa – l’azienda crescerà, credo in un rafforzamento grazie al know how del manager”.

Divario di mercato
Anche questa estate il mercato agenziale si è mostrato “un alleato prezioso”, osserva Massa, che però avverte: “Sempre più si segna il passo tra i punti vendita che si adeguano e sanno ascoltare il mercato e quelli che restano statici. Gli agenti di viaggi che interpretano il mercato con noi sono cresciuti, mentre quelli che hanno atteso il cliente con un atteggiamento passivo non hanno performato bene”. E detto da una società che collabora con un campionario tanto vasto (9mila agenzie) il commento assume un certo significato.
A crescere di più in termini assoluti sono poi quelle agenzie che hanno il core business nel web o che con sistemi di Crm hanno saputo aggredire il mercato. Riflessi del caos Egitto? Per Msc ha toccato poco e ai tempi dello sconsiglio totale “le navi erano già piene”. In futuro la politica commerciale proseguirà sulla strada già tracciata lo scorso anno: “Premieremo chi ci avrà premiato”. In autunno Msc lavorerà in termini di comunicazione sulle adv per far conoscere il fly & cruise, “per conquistare nuove quote di mercato”. L’altro elemento su cui lavorerà attivamente è l’advanced booking. “Rispettando le caratteristiche dei clienti – aggiunge Massa – dobbiamo debellare la corsa al last minute, deve passare il concetto che sotto data non si risparmia”.

Laura Dominici

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us