EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Paesi al microscopio - Canada e Stati Uniti

Un milione di italiani

18/05/2015 - numero Edizione 1476
L’obiettivo Usa 2015; 29 i voli diretti estivi
L’outgoing italiano verso gli Usa torna a inseguire il traguardo del milione, dopo i 950mila arrivi del 2014. Il 2015 potrebbe vedere il superamento dell’ambita soglia. “Il turismo è un fattore chiave del’economia Usa e la promozione internazionale è una priorità del presidente Obama per le nostre sezioni commerciali in tutto il mondo – osserva la console americana a Firenze, Abigail Rupp -. Basti sapere che negli Stati Uniti, ogni 65 visitatori vale un posto di lavoro nel turismo”. Per quanto riguarda il mercato italiano, dopo qualche battuta d’arresto nei due anni precedenti, gli arrivi sono tornati a crescere con il 2014. “Gli italiani potrebbero superare il milione per la prima volta quest’anno – osserva Rupp – e questa sarebbe una pietra miliare. Quanto alla capacità di spesa, detengono già il primato in Europa, mediamente spendendo 4mila938 dollari per viaggio. Una quota molto più alta di Regno Unito, Germania e Francia”. Un viaggiatore facoltoso per certi versi, che le agenzie di viaggio e i tour operator devono curare con sempre maggiore competenza. Per questo la Visit Usa Association italiana ha dato corso a un programma di formazione denominato Usa Ambassador, che da giugno 2014 ha formato 124 esperti della destinazione.

Formazione
“E’ stato un mezzo anno accademico molto intenso, composto da 43 webinar frequentati da 962 agenti di viaggi in un format di 60 minuti di lezione – spiega la presidente Visit Usa Italy, Olga Mazzoni -. Gli agenti hanno non solo l’opportunità di far parte della selezione specialisti nel menù dedicato nel sito Visitusaita.org, disponibile anche per l’utente finale, ma di far parte di una rosa di protagonisti che ha priorità assoluta nella partecipazione ai viaggi negli Usa, creati ed organizzati dai singoli soci italiani ed americani". A richiesta delle stesse agenzie, con l’inizio del 2015 l’associazione ha ampliato l’offerta a 500 agenti per ogni appuntamento webinar.

Piano voli Summer
Sono 29 i voli diretti che dall’Italia decollano alla volta degli Stati Uniti d’America nell’estate 2015. Da Fiumicino la concentrazione maggiore con dieci destinazioni servite: spicca New York, operata da tutti i vettori a stelle e strisce –American, Delta, United e Us – e Alitalia, segue l’exploit di Chicago, che caratterizza la Summer 2015 di Az, Aa e United, tutti voli stagionali. Da Roma chiudono la rosa americana il giornaliero su Atlanta di Delta, il Boston e Miami entrambi daily di Alitalia, Charlotte e Philadelphia di Us Airways, Atlanta e Detroit ancora di Delta, infine Washington di United.
Nello schedule estivo dei redditizi voli vacanzieri americani, quest’anno in particolare spolvero per le grandi attese incoming visti dollaro forte e ripresa economica negli States, si difende Malpensa che collega Atlanta, Miami e naturalmente la Grande Mela, anche con Emirates come noto ogni giorno da giugno. Venezia è il terzo scalo italiano ad essere collegato meglio con gli Stati Uniti, su Atlanta, New York e Philadelphia. Infine gli stagionali sul Jfk da Pisa, Napoli e Palermo, quest’ultimo volo confermato da Meridiana, che porta a quasi sette mesi le operazioni.

Paola Baldacci

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us