EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - ECONOMIA

Portale in inglese per l’adv Unlimited

07/11/2016 - numero Edizione 1514

Il progetto incoming esce dal cassetto e cresce

A distanza di quasi tre anni il progetto incoming “Firenze com’era” di Unlimited Viaggi, agenzia capitanata da Christian Calderai, di cui è il titolare, è “uscito dal cassetto visti i buoni numeri del progetto, che propone al turista che va a Firenze di provare le emozioni e le sensazioni di chi vive la città tutti i giorni tra itinerari, tradizioni e usanze legate al territorio per un turismo incoming esperienziale ed emotivo”. L’idea di Calderai è un turismo che pone il visitatore a contatto con le tradizioni più insolite della città da scoprire “al di fuori di un turismo di massa per provare come si vive da vero fiorentino”. Da qui l'idea di realizzare un portale in lingua inglese, frutto di un investimento in termini di risorse economiche e di risorse umane. Il portale si chiama Unlimited Florence ed è suddiviso in tre sezioni. La prima é e-commerce per l'utente finale, dove può acquistare itinerari semplici da prenotare, accompagnati da guide di cui Unlimited si avvale. “A Firenze ci sono 1268 guide, con noi ne collaborano 14” con una copertura linguistica che va ad abbracciare più mercati.
"Devono essere in grado di trasmettere un valore aggiunto, dettato dalla conoscenza, ma anche da come comunicano, cioè devono essere molto socializzanti”, spiega Calderai. Il cliente di riferimento “è molto smart, è una persona matura, abituata a viaggiare”. I mercati di provenienza sono il Nord America, quello canadese, statunitense, ma anche Germania, Olanda, Paesi scandinavi, sudest asiatico.
La seconda sezione é dedicata al tailor made. “Offre al cliente la possibilità di strutturarsi la propria vacanza, dall'alloggio alle escursioni a 360°, dal noleggio della Ferrari fino alla mongolfiera”.
Questo è possibile grazie alla rete di fornitori che Unlimited Viaggi ha nel comparto incoming, frutto anche del suo essere “t.o. per le adv italiane e non solo, che vogliono farsi organizzare una due giorni in Toscana”. La terza sezione riguarda il comparto delle attività extra su Firenze, “sono prenotabili sulla base delle esigenze di ogni singolo cliente. Ad esempio - spiega Calderai - il running più l'accompagnatore, o la possibilità di trascorrere un giorno in un campo da golf, o un giorno insieme a noi per vivere una domenica fiorentina”.

Skype call
con il cliente

Calderai è ben consapevole che il cliente va seguito e che il contatto via mail non basta. Da qui gli è sorta l'idea di fare delle Skype call serali “in cui ci presentiamo per farci conoscere, mostrare ciò che facciamo e comprendere le esigenze di ogni singolo cliente”. E' una modalità molto apprezzata per esempio dal mercato nordamericano, tra i bacini esteri è quello che la fa da padrone, con “gli Stati Uniti in testa”.
Per il resto dipende molto dagli interessi. Per esempio il Maggio musicale fiorentino cattura Salisburgo e gli austriaci. Il mercato cinese è, invece, un bacino che Calderai sta esplorando e, a quanto si apprende, ci sono già delle idee allo studio per conquistarlo.                                      



Stefania Vicini

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte