EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Speciale Capodanno

Capodanno a Londra e New York, ma a sorpresa anche Milano e Tokyo

20/11/2017 - numero Edizione 1537

Sul corto raggio Londra e Parigi restano sul podio per le feste degli italiani. Sul lungo raggio oltre a New York, inossidabile, emergono mete non tradizionali. Mentre le analisi confermano che gli italiani si muovono con largo anticipo per ricercare le migliori offerte sul mercato. E’ questo il quadro generale offerto da alcuni grandi metasearch su fine anno, a cui Guida Viaggi ha chiesto trend e andamenti.

Kayak: sorpresa Tokyo, aumenta la
spesa media

“Le feste natalizie sono da sempre uno dei momenti preferiti dell’anno dagli italiani per mettersi in viaggio ma è il mese di ottobre il periodo dove si concentrano maggiormente le ricerche di voli. In alcuni casi partono già all’inizio dell’estate le prime indagini”, commenta a Guida Viaggi Cristina Nieddu, esperta di viaggio Kayak.it. Un terzo delle ricerche di viaggio effettuate dagli utenti su Kayak avviene via mobile. Secondo le analisi sulle richieste di voli effettuate fino ai primi di novembre, gli italiani che decidono di restare nel Bel Paese per Capodanno scelgono le città d’arte, con Roma sul gradino più alto del podio, seguita da Napoli. Sul corto raggio vince l’Europa, con due terzi delle destinazioni nella top 10. Londra si riconferma la destinazione più cercata anche nel 2017 sebbene rispetto all’anno precedente perda di popolarità (-46% delle ricerche di voli). Assieme alla capitale inglese rimane nella top 3 anche Amsterdam, che però sul 2016 perde una posizione attestandosi al terzo posto. Parigi riconquista il podio delle mete preferite dagli italiani balzando sul secondo gradino del podio, mentre nel 2016 era solo in sesta posizione, con un aumento di popolarità del 57%. Sul lungo raggio Kayak registra l’inossidabile New York e Bangkok, che restano alte nella classifica anche se con qualche calo di posizione. “Abbiamo registrato una interessante new entry con Tokyo, che raccoglie il 124% di popolarità e L’Avana. L’interesse per le mete extra europee sta crescendo - spiega Cristina Nieddu - nel ranking generale del 2017 ci sono più mete a lungo raggio rispetto a quelle del Vecchio Continente”. Interessanti sono anche i dati sulla spesa media per i voli che aumenta del 41% mentre per gli hotel, Kayak registra un + 13% nella spesa media. Per il portale dunque, i viaggiatori del Belpaese spenderanno in media 309 € (contro i 219 € del 2016) per volare nella loro destinazione del cuore e 148 € (contro i 131 € dello scorso anno) per una notte in hotel 3/4 stelle.

Skyscanner: Milano sale per le feste
“Spagna, Stati Uniti e Italia si confermano sul podio, ma con la Spagna che per ora supera per ricerche gli Stati Uniti. Crescono anche Cuba, Paesi Bassi e Brasile, mentre perdono posizioni Thailandia e Regno Unito. I trend mostrano che per il Natale sembrano dominare per ora le destinazioni di lungo raggio, con solo tre mete europee - Londra, Catania e Milano - fra le prime dieci. Per Capodanno la tendenza si inverte, con solo due destinazioni di lungo raggio – New York e L’Avana – e predominanza di capitali europee”, dichiara Naiba De Bona, growth manager di Skyscanner per l'Italia sui dati raccolti dal portale nel mercato italiano. Interessante l’ascesa di Milano che al momento è fra le cinque destinazioni più ricercate per Natale, in salita di ben 15 posizioni. Se gli italiani non rinunciano a partire riducono la media del soggiorno: “Per Capodanno si va dai 14 giorni di soggiorno per L’Avana nel 2016 agli 11 di quest’anno, o dagli 11.8 ai 4.5 per Praga, dai 9.7 ai 4.6 per Budapest. Fanno eccezione Londra, Tenerife e Milano, per le quali le ricerche al momento considerano un periodo di soggiorno mediamente più lungo dello scorso anno”, conclude De Bona.Ma non sono solo i viaggi ad essere acquistati per fine anno.

Trekksoft:
oltre ai viaggi
le esperienze

Ci sono anche le esperienze. Lo rileva Trekksoft, fornitore di servizi software per tour e attività turistiche: “Dopo aver scelto una destinazione di viaggio, la metà dei consumatori acquista tour e attività nei due-tre giorni precedenti alla partenza perchè le esperienze on demand sono diventate un corredo importante di ogni vacanza”, spiega a Guida Viaggi, Alona Mittiga, marketing manager Italy.
“Tra le diverse sotto-categorie di attività noi continuiamo a registrare la crescita del comparto attivo e la vendita di itinerari legati al sapore, soprattutto durante le festività, in Europa e in Italia- aggiunge Mittiga -. In entrambi i casi il turista vuole essere protagonista delle attività che svolge e portare a casa delle memorie di viaggio da condividere. A decidere cosa fare a fine anno sono per il 69% i consumatori giovani, nella fascia d’età tra i 25 e i 34 anni e soprattutto le donne che per il 64% ricercano ed effettuano le prenotazioni per le vacanze”.               



Alessandra Gesuelli

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us