EDITORIA - EVENTI - SERVIZI  DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE

 
HOME > Magazine - Paesi al microscopio - Kenya, Tanzania e Zanzibar

In Africa ritorno alle origini

16/09/2019 - numero Edizione 1576

Alla ricerca del contatto con la natura

Coppie o piccoli gruppi di amici – dai venti ai settant’anni – con la passione per l’Africa e il safari, un’esperienza a contatto con animali e natura, con l’obiettivo di catturarne le bellezze anche attraverso la macchina fotografica. “Esperienze che magari, fino a quel momento, avevano vissuto soltanto guardano dei documentari in tv”, afferma Alessandro Simonetti, titolare World Explorer.  “Le vendite riguardano sia soggiorni mare che i combinati con safari. In entrambi i casi, i clienti sono coppie in viaggio di nozze o famiglie di 2-3 persone – concorda Alessandro Seghi, a.d. di Press & Swan -. La vacanza ricercata è quella all inclusive con assistenza e supporto per tutte le attività di escursione”. “Dalle famiglie ai viaggi di nozze, appassionati di safari e natura”, commentano da Naar. “Sono destinazioni che attraggono l'interesse di una clientela di vario genere, diverse fasce di età e propensione alla spesa – ha precisato Leonardo Rosatelli, direttore generale Jump -.“Intercettano infatti sia acquirenti più esigenti, in cerca del lusso, che quelli meno legati a un concetto di comfort e più desiderosi di avventura. E sono molto richieste dagli honeymooner”. Un trend confermato anche da Made, che segnala un incremento delle prenotazioni, indice che Zanzibar, Tanzania e Kenya sono mete che piacciono anche in combinato. Meglio se con soluzioni su misura. “I combinati sono molto frequenti – ha specificato Silvia Brunetti, business unit director -. Diamo sempre la possibilità ai nostri clienti di potersi costruire il viaggio secondo i propri desideri”. E il cliente Made vuole generalmente abbinare un soggiorno mare a qualche giorno di attività, preferendo combinare tra loro Tanzania e Zanzibar oppure Zanzibar con Dubai o Sud Africa. Chi ama la natura, invece, è più propenso a visitare Kenya e Tanzania. E World Explorer rilancia il combinato Tanzania e Kenya e Tanzania e Uganda, “per vivere un’esperienza alla scoperta dei gorilla”, ci dice Simonetti. Per Naar si tratta, invece, di mete “generalmente vendute con estensione mare nella stessa destinazione, parchi Tanzania e Zanzibar, Pemba e Mafia o parchi Kenya e mare Malindi e Watamu. Alcune volte è richiesto il combinato con Mauritius o Seychelles”. In casa Settemari “per il Kenya, il soggiorno mare nel nostro SettemariClub Twiga Beach & Spa è spesso abbinato al safari di una notte allo Tsavo Est o di tre notti all’Amboseli – racconta la pm Sabrina Scaglioni -. Per Zanzibar è richiesto prevalentemente il solo soggiorno mare presso i SettemariClub Kiwengwa Beach Resort e Settemari Balance Club Paje Beach Resort, novità molto apprezzata del 2019”. Secondo Andrea Moscardini, direttore commerciale delle divisioni Alpitour e Francorosso, “Zanzibar è sicuramente una destinazione principalmente balneare, anche se stiamo registrando un sensibile aumento di clienti che uniscono al relax il safari in Tanzania. Il Kenya si conferma una meta da viaggi combinati”. “Il combinato safari+mare - nota il pm Africa equatoriale di Il Diamante Massimo Gallo - è richiesto soprattutto dalle coppie in viaggio di nozze, mercato in decisa crescita su queste destinazioni, e durante le vacanze estive – prosegue il manager -. Altre abbinate più richieste sono Kenya e Tanzania o viceversa, con uno dei due Paesi spesso unito all’esperienza di avvistamento dei gorilla in Uganda o in Rwanda”.
Anche Jump sottolinea la vendita del prodotto in combinato, soprattutto con Emirati.
Per Margò, invece, questi tre Paesi non sono mete che si prestano a veri e propri combinati, piuttosto a delle estensioni safari nei parchi di Kenya e Tanzania, tra i più belli di tutta l’Africa. “C’è comunque chi sceglie di unire al viaggio in Tanzania, qualche giorno al mare a Zanzibar”, afferma Ilaria Ceriello, product manager del t.o, che precisa: “Il cliente tipo di Margò chiede queste mete perché alla ricerca di una vacanza di relax mixata a un po’ di avventura, soddisfatta grazie alle varie offerte di safari, che possono essere abbinate. Per i new comer abbiamo studiato soluzioni più compatte – il safari infrasettimanale – che permette un assaggio della savana a prezzi davvero contenuti”, conclude Ceriello.            



Silvia Pigozzo e Nicoletta Somma

TAGS

COMMENTA

Ultime News

Guarda tutte
Registrati

Follow Us