Hilton Worldwide raggiunge i cento Paesi

Hilton Worldwide raggiunge quota cento Paesi di presenza, grazie alla recente apertura di Hilton N’Djamena in Chad. Gli altri obiettivi raggiunti sono le 100.000 camere in sviluppo, che si aggiungono a una pipeline di 275.000 camere, la metà delle quali ancora in fase di costruzione, che rappresentano quasi il 20% di tutte le stanze in costruzione a livello globale; 14,500 camere sono state convertite da brand competitor e da hotel indipendenti, dato che rappresenta circa il 30% di tutte le aperture 2015.

Lo scorso anno Hilton Worldwide ha anche creato circa 20.000 occupazioni nei nuovi hotel, grazie all’apertura di proprietà in franchise e in management all’interno del suo portfolio; e
accolto oltre 140 milioni di ospiti nei suoi 4,600 hotel e multi proprietà.

Sguardo alle regioni

In America l’azienda ha siglato oltre 500 accordi per aperture future. La compagnia continua a fare il suo ingresso in nuovi mercati in Sudamerica e Caraibi (che contano già 100 strutture operative) tra cui Aruba, Bolivia and Guatemala.

Europa, Medio Oriente e Africa: Hilton Worldwide ha aperto oltre 7.000 camere in Europa nel 2015. E’ stato anche l'anno d’ingresso dell’azienda in Botswana e Armenia.
In Asia Pacifico Hilton Worldwide ha aperto oltre 5.000 camere nella regione per il terzo anno consecutivo.

Tags:

Potrebbe interessarti