American Airlines incrementa la presenza su Los Angeles

In vista della stagione estiva 2016 American Airlines sta espandendo ulteriormente la propria presenza nell’aeroporto internazionale di Los Angeles
“Stiamo introducendo nuovi voli, nuovo personale e stiamo investendo nel supporto alla comunità locale in quanto si tratta del luogo dove risiedono oltre 5.000 dipendenti di American Airlines e milioni di passeggeri", ha dichiarato Andrew Nocella, chief marketing officer della compagnia.

Il vettore sta costruendo due gate presso lo scalo così da supportare gli oltre 20 nuovi collegamenti giornalieri verso 9 destinazioni, annuali e stagionali, e ha aggiunto ulteriori servizi verso le principali destinazioni già servite. Dal 2 giugno American opererà più di 220 voli giornalieri all’aeroporto di Los Angeles collegando 70 destinazioni nel mondo.
Nel dettaglio i nuovi collegamenti sono: Seattle con 5 voli al giorno, Portland, Oregon con 3 voli al giorno, Minneapolis/Saint Paul con 2 voli al giorno, New Orleans con 1 volo al giorno, Kansas City (Missouri) con 1 volo al giorno, Omaha (Nebraska) con 1 volo al giorno, Hartford (Connecticut) con 1 volo al giorno. Stagionali i collegamenti per Anchorage (Alaska) con 1 volo al giorno, e Durango (Colorado) nel weekend; estivi quelli Jackson Hole (Wyoming) con 1 volo al giorno, Montrose (Colorado) nel weekend e Vail/Eagle (Colorado) nel weekend.

American Airlines inaugurerà durante questo mese il nuovo servizio internazionale da Los Angeles a Tokyo Haneda e in giugno il volo per Auckland, Nuova Zelanda.
Nel 2015, sottolinea una nota del gruppo, "American ha aggiunto nuovi voli su Sydney, Montego Bay (Jamaica), Mexico City e collegamenti charter su L’ Avana e continua ad essere l’unico vettore con un vero e proprio servizio a tre classi sul volo transcontinentale da Los Angeles a New York (Jfk).

Tags: ,

Potrebbe interessarti