Value Retail, sguardo al futuro

Un modello di business capace di tenere il passo con ogni evoluzione di mercato. Questo il segreto di Value Retail, che ha visto crescere le vendite tax free in modo costante per 34 trimestri su 38 e nei primi 3 trimestri del 2015 ha messo a segno un +6% di vendite rispetto all’anno precedente.
A parlarne è Silvia Tagliaferri, tourism director di Fidenza Village.

Gv: Quale il businessplan tracciato per l’area travel di Value Retail?
“Value Retail ha creato un modello che tiene il passo con lo sviluppo del mercato. I villaggi promuovono iniziative sia individualmente, sia operando come un’unica collezione, e questa collaborazione genera obiettivi e idee condivise. Situati in regioni ricche di storia e cultura, sono diventati vere e proprie destinazioni turistiche internazionali e si distinguono per un’ampia offerta di brand e per l’eccellenza dei servizi e dell’ospitalità”.

Gv: Coniugare un mix di esperienze è il cuore dell’offerta?
“Sì, una visita a Fidenza Village permette di combinare una shopping experience tramite un’offerta di servizi di ospitalità sempre più sofisticati, un’offerta food di eccellenza, boutique e brand di alto livello, ottime soluzioni per il business a una piacevole giornata all’insegna di cultura e gusto, alla scoperta delle bellezze del territorio e della tradizione enogastronomica italiana. Nel 2012 Value Retail è stato ufficialmente riconosciuto come membro affiliato delle United Nations World Tourism Organization  e come membro del World Travel & Tourism Council (Wttc)”.  

Gv: Quali le iniziative derivate da queste affiliazioni?
“In qualità di membro affiliato della Unwto, il gruppo ha partecipato al lancio del primo Shopping Tourism Network, in occasione dell'assemblea generale Unwto tenutasi lo scorso settembre in Colombia. Questo Shopping Tourism Network agirà come punto d’incontro nell'ambito dell’Affiliate member program, dove i partecipanti potranno usufruire di una piattaforma per condividere e applicare conoscenze specifiche sfruttando l’enorme potenziale generato dallo shopping tourism, e così incrementare e posizionare al meglio le destinazioni turistiche”.

Gv: Che tipo di espansione state pianificando in Cina?
“Ovviamente la Cina è un mercato strategico: Value Retail ha aperto il primo villaggio nel maggio 2014, Suzhou Village, nella città storica di Suzhou, a 80 chilometri a Ovest di Shanghai. L’apertura di Shanghai Village, il secondo progetto di Value Retail in Cina, è attesa per la primavera 2016. Il villaggio, che sarà strategicamente ubicato nel centro di Pudong, nel cuore della rivoluzionaria Shanghai International Tourism and Resort Zone, sarà adiacente allo Shanghai Disney Resort e attrarrà residenti di Shanghai, visitatori e turisti con alta propensione alla spesa”.

Gv: Sono previsti sviluppi anche sul fronte incoming?
“Sì, il nuovo flusso di turisti proviene dall’Oriente e proprio per questo stiamo implementando continuamente la nostra offerta per adattarla alle esigenze di questo nuovo pubblico. Nel corso dell’ultimo anno abbiamo organizzato attività a tema sia per la Golden Week sia per il Capodanno Cinese. Nel 2015 a Fidenza Village il tax free generato dagli ospiti cinesi fino a settembre è cresciuto del 110% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”.

Gv: Come si evolverà in futuro il concetto di outlet?
“Value Retail ha concepito i suoi villaggi con una visione che va oltre il concetto di outlet, creando delle vere e proprie destinazioni turistiche per lo shopping. Fidenza Village, per esempio, si trova vicino a importanti città come Milano, Bologna e Parma nel cuore di un territorio che si distingue per le sue eccellenze, e questo ci permette di offrire diverse esperienze. Il nostro approccio prevede una continua elevazione mix prodotto/ospitalità”.

Gv: Sono state potenziate le partnership?
“Nel corso degli anni Fidenza Village ha stipulato accordi di collaborazione con tutti i maggiori operatori outbound e incoming, sia per il segmento leisure che business, potendo vantare partnership con 16 compagnie aeree, tra queste Alitalia-Etihad,  Air China, Cathay Pacific, Qatar Airways, Lufthansa e Multiplus. Inoltre, a livello di gruppo, abbiamo recentemente annunciato la nostra prima partnership globale nel settore alberghiero con Hilton HHonors, il programma di fidelizzazione istituito da Hilton Worldwide”.

Gv: Quali i prossimi progetti in campo?
“Il 2016 sarà un anno molto importante per il nostro gruppo. Stiamo lavorando a un ampliamento di Fidenza Village, costruendo una nuova struttura di circa 3.000 mq, operativa entro dicembre 2016. Non solo amplierà la nostra offerta, aggiungendo nuove boutique e brand agli oltre 100 già presenti, ma sarà espressione della nostra crescita e dell’impegno concreto del gruppo nel territorio, dove creeremo nuove opportunità di lavoro”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti