Matrimoni gay,  gli operatori sono già pronti

I matrimoni gay potrebbero diventare realtà anche in Italia. Ma i tour operator di casa nostra sarebbero pronti a soddisfare la conseguente  domanda honeymoon?

All’estero è già realtà
“Lavoriamo già con molti mercati dove il matrimonio gay è legalizzato e quindi per noi non rappresenta un limite”, risponde Viva Wyndham Resorts. Sulla stessa linea Raro by Nicolaus: La maggior parte dei nostri partner internazionali equiparano i benefit honeymoon a quelli dei pacs – sostiene Vito Facciolla -, quindi non potremmo che trarre beneficio dalla legalizzazione delle unioni civili”. Roberto Servetti, direttore di Amo Il Mondo, segnala che, avendo a che fare con contratti redatti all'estero, nella maggior parte di sconti e benefit nozze già alla base non ci sono distinzioni tra tipologie di matrimoni.

Destinazioni specifiche?
Best Tours
“sarebbe pronta a gestire anche questo target, cosa che in realtà fa già e senza preclusioni quando le agenzie ne fanno richiesta. Alcuni anni fa – aggiunge Claudio Asborno, head of marketing, – avevamo studiato un progetto del Gruppo Kuoni denominato ‘Pink Clouds’ e dedicato al target gay/lesbian. Abbiamo appreso che è un target molto esigente e dalle capacità di spesa mediamente elevate. Non credo che sarebbe necessario apportare troppe modifiche alla nostra offerta per i viaggi di nozze, se non forse attraverso l'inserimento in portafoglio di alcune destinazioni specifiche molto richieste da questi consumatori”.
Non sarebbe difficile strutturare un'offerta dedicata, sostiene Alessandro Seghi, direttore commerciale e marketing della divisione Alpitour e direttore marketing strategico del gruppo, “anche perché avrebbe caratteristiche estremamente simili a quelle dei viaggi di nozze che siamo abituati a prenotare”.
Idee per Viaggiare, che conta già su destinazioni gay-friendly e adatte alla luna di miele, “dovrebbe organizzarsi solo per fornire maggiori informazioni alle coppie”.
Anche la distribuzione organizzata saprebbe che risposta dare alle unioni civili: “Gli agenti di viaggi del network – dice Roberto Natali, direttore marketing Welcome Travel Group – organizzano già viaggi per coppie gay che desiderano festeggiare la loro unione con una luna di miele, e ciò avviene indipendentemente dalle questioni di carattere giuridico collegate”.
Tutti pronti, insomma, sintetizza Fabio Introna, tour operating manager Hotelplan Turisanda: “Un matrimonio è un matrimonio, un viaggio di nozze un viaggio di nozze”.                                  .

Tags: , , , , , , , ,

Potrebbe interessarti