Hilton si riorganizza

Raggiunte le 758mila 502 camere in 4mila 610 hotel a fine 2015, superato Ihg, con 744mila 368 camere in 5mila 32 alberghi, Hilton ha annunciato l’intenzione di riorganizzarsi in tre distinte business unit. Una notizia che, riferisce la stampa estera, potrebbe alimentare rumors di possibili cessioni, eventualità cui non risponde Christopher J. Nassetta, presidente e direttore generale del gruppo. Per lui, l'obiettivo è quello di consentire ai diversi team di dedicarsi pienamente alle rispettive attività.

La strategia è già in fase avanzata. Una delle due nuove società riprenderà la maggior parte dell'attività immobiliare del gruppo. Questa entità avrà lo status di Real Estate Investment Trust e comprenderà circa 70 proprietà e 35mila camere. "Il fondo disporrà di un portafoglio di alta qualità di beni di lusso e di alta gamma, in destinazioni turistiche di primo piano, in selezionate regioni internazionali e in aree aeroportuali strategiche ", si legge in una nota.
La seconda società gestirà circa 50 villaggi negli Stati Uniti e in Europa e avrà un contratto di licenza esclusiva di lungo termine con Hilton Worldwide per commercializzare, vendere e gestire centro di villeggiatura con il marchio Hilton Grand Vacations.

Il nuovo assetto dovrebbe essere operativo entro la fine dell’anno.

Tags: ,

Potrebbe interessarti